Varese

Varese, Galimberti: ecco dove cercheremo i voti per il ballottaggio

IMG_20160606_120349“Da oggi parte una nuova sfida”. Tira le somme del primo turno, Davide Galimberti, candidato sindaco del centrosinistra. E sottolinea la debacle del Carroccio. “Perde quasi il 10% rispetto alle precedenti elezioni, nonostante il presidente della Regione Maroni sia stato speso come capolista”. Continua Galimberti: “Il primo tempo è terminato con una differenza di 1600 voti, assai ridotto a quanto accadde 5 anni fa. E dunque sono ottimista circa l’esito del ballottaggio”.

Ora le due squadre tornano zero a zero, con buone possibilità, agli occhi del candidato del centrosinistra, di farcela al ballottaggio. “C’è una fetta importante di elettorato che non è andata a votare, una percentuale che dimostra come sia diffusa l’avversione nei confronti di chi ha governato finora”. Continua Galimberti “c’è stato stupore, nell’elettorato tradizionale nostro, di vedere un distacco così esiguo, un dato che può portare ad andare a votare al secondo turno”.

Quanto al 7% di Stefano Malerba (Lega Civica) “un elettorato che certamente è contro la Lega e contro il centrodestra, contro la pessima amministrazione di questi anni”. Dunque “ci rivolgeremo a questo elettorato e a quanti non sono andati a votare”.

Galimberti promuove la lista Galimberti: “Ci sono stati nostri candidati che hanno preso più voti di Maroni. Segno che la Lega ha perso la capacità di parlare ai varesini. Sono poi curioso di vedere come Maroni gestirà il suo doppio incarico”.

“Torneremo tra la gente, nei quartieri, pancia a terra in queste due settimane”, conclude Galimberti. Fiducioso nei numeri: “Se la Lega ha perso 6 mila voti, noi, rispetto a 5 anni fa, ne abbiamo guadagnati 4 mila”.

6 giugno 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs