Varese

Varese, Davide Galimberti e alleati a Giubiano: la città ha fretta di cambiare

Galimberti e i capilista al circolo di Giubiano

Galimberti e i capilista al circolo di Giubiano

La coalizione di Davide Galimberti, candidato sindaco del centrosinistra, chiude la campagna elettorale al Circolo di Giubiano a Varese. Tra un discorso e una costina alla brace, un bicchiere di vino e una partita a carte, il circolo varesino accoglie Galimberti e tutti i candidati delle liste che lo sostengono.

“La città sta dimostrando entusiasmo e grande voglia di cambiamento – dice Galimberti -. Registro ovunque una grande avversione verso la Lega e la sua proposta provinciale. Diversi varesini che ho incontrato nei quartieri dicono che vinceremo al primo turno: segno che Varese vuole cambiare e non vuole più perdere neppure un giorno”. Appello finale: “E’ importante non disperdere il voto domenica, ma concentrarlo su di noi, che possiamo davvero cambiare la città”.

“Ventiquattro anni sono un pezzo di storia – dice il capolista di Progetto ConcittaDino, Dino De Simone – e cambiare un pezzo di storia non è una cosa da poco”. “Il palazzo se vinceremo – dice Andrea Civati, capolista Pd – non esiste più, ma ci sono tanti quartieri che partecipano”. “Più donne nella stanza dei bottoni”, auspica la capolista della Lista Galimberti, Monica Morotti. Mentre l’altra capolista Nicoletta Romano dichiara: “Cambiamo perchè per troppo tempo la città è stata sotto una campana di vetro che l’ha immobilizzata”. “Avanti, decisi, per il cambiamento, senza compromessi”, conclude Daniele Zanzi, capolista di Varese 2.0.

3 giugno 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs