Varese

Varese, Orrigoni risponde a Galimberti: accetto confronto. Se non è provocazione elettorale

Paolo Orrigoni

Paolo Orrigoni

Ciao Davide,

ricordo che ci siamo sempre dati del tu e sinceramente non capisco questo formalismo. Con piacere raccolgo l’invito ad un confronto pubblico, cosa a cui mi sono sempre prestato molto volentieri e con entusiasmo in questi mesi di campagna elettorale, ti chiedo però di riflettere sull’opportunità di invitare anche gli altri 4 candidati sindaci; sai, sarebbe molto scorretto  non coinvolgerli, in quanto ritengo che nessun candidato sia di serie B, e che per rispetto loro e di tutti i cittadini sia giusto farli partecipare.

Sarà difficile mettere insieme le agende di tutti me ne rendo conto, in particolare modo visti i fitti impegni e lo scarsissimo preavviso che hai proposto! Dubito anche che i nostri cittadini possano liberarsi e partecipare numerosi, la gente a Varese lavora e ha impegni con le proprie famiglie!

Per quanto riguarda i capolista della nostra coalizione, tutti mi confermano che si sentono ottimamente rappresentati dal loro capitano, che in tutti i confronti fatti ha dimostrato chiarezza e trasparenza; non sò se i tuoi hanno esigenze diverse, nel caso comunicami quali che vediamo di metterci d’accordo su come soddisfarle.

Quindi, visto che sei tu il promotore della cosa, fammi sapere se riesci a mettere d’accordo tutti entro domani e dammi un paio di disponibilità ; qualora invece quest’azione sia una semplice trovata provocatoria del tuo staff elettorale, non stare a disturbarti ed annoiarci, abbiamo tutti da fare.

Cordialità

Paolo Orrigoni

1 giugno 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs