Varese

Varese, Arriva il premier Renzi. E si prepara la contestazione del centrodestra

Matteo Renzi a Varese

Matteo Renzi a Varese

Cosa farà questa sera la coalizione di Paolo Orrigoni, candidato sindaco di centrodestra a Varese, quando al Cinema Teatro Vela arriverà il premier Matteo Renzi? Difficile fare previsioni sull’atteggiamento che, a pochi giorni dal voto, sarà adottato dalle varie componenti del centrodestra.

Non ha dubbi il principale partito della coalizione di Orrigoni, la Lega Nord, che ha organizzato un’iniziativa politica. Come spiega il segretario cittadino e candidato leghista Marco Pinti “ci sarà un concentramento nella vicina via Monguelfo un’ora prima e poi vedremo quanto spazio avremo per manifestare”.

Anche Fratelli d’Italia-Varese Cresce si troverà al concentramento insieme alla Lega, come conferma Giacomo Cosentino, consigliere uscente e candidato della lista Fratelli d’Italia-Varese Cresce: “Sì, ci troveremo insieme ai leghisti e poi cercheremo di entrare al Vela perchè vogliamo fare alcune domande a Renzi sui temi che ci stanno da sempre cari”.

Roberto Leonardi, coordinatore cittadino di Forza Italia di Varese, sfuma sulla contestazione: “Questa sera ci sarà un incontro con Nino Caianiello al Teatro del Popolo di Gallarate e molti di noi saranno là. E poi preferiamo fare la nostra campagna elettorale”.

Così prende le distanze anche il candidato sindaco Orrigoni che sulla presenza del premier dice: “avrò l’occasione di incontrarlo. Se, come affermano gli organizzatori, il premier è in visita ‘istituzionale’ e non elettorale, oggi sarà una ottima opportunità per lui di conoscere Varese ed i varesini.  Il governo deve iniziare ad avere ben presente la situazione di una città importante come Varese”.

 

 

 

30 maggio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti a “Varese, Arriva il premier Renzi. E si prepara la contestazione del centrodestra

  1. Giancarlo Angeleri il 30 maggio 2016, ore 12:26

    Non vorrei che Renzi diventasse la classica buccia di banana. Per gli uni e per gli altri

  2. marcello il 30 maggio 2016, ore 15:14

    Se Lega e Fratelli D’Italia pensano di creare caos, prevedo che le risposte che vogliono le saranno fornite dalla Polizia Di Stato in servizio, tramite uno strumento caro ad alcuni di loro

  3. Hansjörg Eugen Anselmi. il 31 maggio 2016, ore 16:43

    Temo che le manganellate non le abbiamo prese perché siamo comunque civili. I vostri centri sociali a differenza nostra incontri col manganello ne hanno avuti. Non ieri sera avevano paura dell’acqua.

  4. marcello il 31 maggio 2016, ore 22:50

    @ Anselmi………….Siete talmente civili che arrogandovi la pretesa di rappresentare tutti i cittadini di Varese avete esposto striscioni che il Presidente del Consiglio era sgradito in citta’” Varese non ti vuole” Ma se siete due gatti e non vi rappresentate nemmeno da voi stessi. Poi siccome io con i centri sociali non ho nulla a che vedere, ma constato che quelli non si tirano indietro anche quando sanno di prendere le manganellate a differenza vostra

  5. ombretta diaferia il 1 giugno 2016, ore 07:12

    mi sono ritrovata a mia insaputa tra le forze dell’ordine in assetto di guerra e lo sparuto gruppuscolo dai fumogeni verdi (che mi han causato notevoli problemi respiratori, benché fossi nell’abitacolo dell’auto).

    ancora oggi dopo due giorni leggo quell’inconsulto ed inutile gesto come la necessità di visibilità da parte di chi si sta rendendo conto che un’epoca è finita e che l’unico obiettivo è ricostruire insieme con entusiasmo.

    noi cittadini di Varese non vogliamo più assistere a queste scene, che parlano solo di quanto non amiate questa meravigliosa landa prealpina, dopo averla saccheggiata per decenni.

  6. Emiliano il 1 giugno 2016, ore 13:13

    Marcello… manca solo lo slogan da stadio “Dove sono gli ultrà?” (a proposito di centri sociali) e il quadro è completo.

    E coerenza. Marcello: “Siete talmente civili che arrogandovi la pretesa di rappresentare tutti i cittadini di Varese avete esposto striscioni che il Presidente del Consiglio era sgradito in citta’…” Ombretta invece: “noi cittadini di Varese non vogliamo più assistere a queste scene”

    Chi è coerente e chi arrogante?

    E che vinca il meno peggio. Auguri.

Rispondi

 
 
kaiser jobs