Varese

Varese, L’ex assessore Clerici pianta cippo in memoria di El Alamein

Un momento della cerimonia

Un momento della cerimonia

Ieri 28 maggio 2016, alla presenza dei cittadini del borgo, del sindaco Attilio Fontana e dell’ex assessore Stefano Clerici, con il presidente dei Paracadutisti di Varese Massimo Bianchi, presso l’area verde posta al termine di via Vannucci (già denominata Giardino dei Ciliegi) è stato messo a dimora e inaugurato il cippo alla memoria dei caduti italiani ad El Alamein.

Il monumento ad onore del sacrificio per la Patria, dopo una breve e toccante allocuzione del Sindaco, è stato benedetto da Don Claudio Maggioni, responsabile della comunità pastorale della chiesa di San Massimiliano Kolbe.

Infine Stefano Clerici ha sottolineato la metamorfosi di questo angolo di Varese, fino a pochi mesi fa degradato e in stato di totale abbandono e ora finalmente riqualificato e consegnato ai cittadini del quartiere, come promesso anni fa.

Ringraziando il Sindaco Fontana per questi intensi 10 anni da borgomastro, Clerici ha tracciato un parallelismo tra i fiori dei ciliegi giapponesi (messi a dimora nel parco), i cui petali candidi e screziati di rosso cadono dopo solo poche ore dalla fioritura, e le tante giovani vite spazzate via dal vento della guerra di El Alamein, tra cui quelle dei parà del 185° reggimento Folgore.

 

29 maggio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs