Varese

Varese, Ospedale e territorio, parla il Pd: più protagonismo dei sindaci

Da sinistra Alfieri, Civati e Marantelli

Da sinistra Alfieri, Civati e Marantelli

L’ospedale è importante per la città e il Pd ha fatto il punto su questo tema nella hall dell’Ospedale di Circolo a Varese. Ristrutturazione dei padiglioni, cambiamenti di accessibilità, novità sulla sosta. “Tanti temi che hanno una ricaduta significativa sulla città”, rimarca Andrea Civati, consigliere uscente e capolista Pd alle prossime elezioni comunali. “Proprio per questa ragione auspichiamo una crescente collaborazione con l’amministrazione comunale”.

Il capolista Pd Civati ricorda come sul fronte parcheggi, a fronte delle code in via Lazio, sia stato sollecitato il dg Bravi a trovare soluzioni di sosta all’esterno dell’ospedale: “Una soluzione potrebbe essere quella di ampliare il parcheggio specializzandi, magari realizzando un secondo piano prefabbricato”.  Una proposta verso cui l’azienda ospedaliera è apparsa “fredda”, come dice Civati. C’è poi il problema dell’Ospedale del Ponte con il polo materno-infantile ancora non concluso: “Non si può più tornare indietro, e dunque a questo punto occorre investire su professionalità e attrezzature tecniche”.  Infine parcheggio in piazza Biroldi: “In tutti questi anni – accusa Civati – l’amministrazione comunale non ha mai trovato una soluzione, e ora l’emergenza è scoppiata”.

Presente anche il deputato Pd, Daniele Marantelli, che chiede un intreccio sempre maggiore tra ospedale e territorio. Convinto che “la differenza la fanno le persone”. E dunque parte un appello a tutte quelle professionalità che si sono formate qui ma che poi hanno trovato altrove prestigio e successo. “Potrebbero tornare qui, a lavorare al Circolo”. Infine Marantelli smentisce il taglio di risorse per la sanità da parte del governo Renzi e accenna anche lui all’Ospedale del Ponte: “Avrà una ragione d’essere se avrà un’utenza al di là dei confini provinciali e  se punterà sulla qualità”.

Parla infine il segretario regionale Pd, Alessandro Alfieri, che rimarca la necessità che gli enti locali, i Comuni abbiano più voce in capitolo nella riforma sanitaria regionale. Anche Alfieri auspica “un rapporto stretto tra ospedale e territorio”. Da questo punto di vista “i sindaci devono essere resi più protagonisti, e devono potere esprimere pareri sulle scelte fondamentali. E questo perchè, soprattutto dalle nostre parti, gli ospedali sono frutto di donazioni di nostri cittadini”.

24 maggio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs