Varese

Varese, Si presenta la lista Varese Popolare, Cattaneo: moderati e anti-lepenisti

La presentazione della lista in piazza Monte Grappa

La presentazione della lista in piazza Monte Grappa

Lancio della lista “Varese Popolare” in piazza Monte Grappa alla presenza del presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo, e del candidato sindaco del centrodestra, Paolo Orrigoni. Ci sono anche Giovanni Chiodi e Stefano Crespi, consiglieri uscenti, l’ex vicesindaco Carlo Baroni, e poi i candidati Cinzia Milan, Filippo Mazzeo e il giovane Giacomo Visconti.

“Siamo la lista – spiega Cattaneo – con cui si presenta alle elezioni Ncd, ma poi si allarga a raccogliere il voto moderato e di centro nel centrodestra”. “La gamba di ragionevolezza, di difesa della famiglia e della libertà, di rilancio della sussidiarietà, contro ogni deriva lepenista del centrodestra. Rispecchiamo l’esperienza di governo in Regione Lombardia”. Conclude Cattaneo: “Vogliamo e sosteniamo il modello Parisi-Orrigoni che tiene insieme il centrodestra”.

Non così semplice, invece, spiegare la partecipazione di Ncd ad una compagine politica che si richiama esplicitamente ad un’amministrazione da cui Ncd è stato estromesso, a partire dall’allora vicesindaco, Carlo Baroni, che oggi è il capolista della lista Varese Popolare. “In Consiglio abbiamo continuato a votare provvedimenti del centrodestra laddove c’erano contenuti da noi condivisi – dice il candidato e consigliere uscente Giovanni Chiodi -. E questa amministrazione ha fatto tante cose per la famiglia, dalla difesa del quoziente famigliare al no al registro delle coppie di fatto”.

Comune il riconoscimento a Paolo Orrigoni, candidato sindaco, di essere un candidato civico, capace di realizzare una mediazione tra le varie anime. “E il candidato civico era una delle condizioni che abbiamo sempre posto per unire il centrodestra”, conclude Cattaneo.

 

21 maggio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Si presenta la lista Varese Popolare, Cattaneo: moderati e anti-lepenisti

  1. ombretta diaferia il 21 maggio 2016, ore 15:59

    Felici e sollevati per i “moderati e anti-lepenisti”.
    Ma non hanno in comune con i “lepenisti” lo stesso candidato?

    (O forse ci son due candidati prealpini con lo stesso nome?)

Rispondi

 
 
kaiser jobs