Varese

Varese, Il filmaker Gianfranco Brebbia a Villa Mirabello, presentati gli atti del convegno

Un momento del convegno a Villa Mirabello: da sinistra Longhini. Gervasini, Minazzi, Contini, Brebbia e Chiodi

Un momento del convegno a Villa Mirabello: da sinistra Longhini. Gervasini, Minazzi, Contini, Brebbia e Chiodi

Davvero encomiabile lo sforzo di riscoprire l’arte e il pensiero di Gianfranco Brebbia, filmaker che un sapiente lavoro condotto su pellicole e archivio sta riportando alla luce. Un impegno intrapreso dalla figlia Giovanna Brebbia e dall’Università dell’Insubria.

Ieri mattina, nella sala del Risorgimento di Villa Mirabello a Varese, si è svolta la presentazione degli atti del convegno che si è tenuto all’Insubria lo scorso anno, un volume dal titolo “Filmavo da indipendente solo e contro tutti”. Un volume curato, come già il precedente su Brebbia, con grande rigore ed utilizzando un ricco materiale.

Il primo convegno si è posto l’obiettivo non solo di riportare l’opera di Brebbia sotto i riflettori di esperti e media, ma anche di collocarla nel periodo storico e culturale in cui il’opera del filmaker varesino dimenticato prese corpo.

Un incontro che ha offerto l’occasione di rivedere le pellicole di Brebbia e di ascoltare stralci delle sue lettere e dei suoi interventi giornalistici, letti dall’ottimo attore e regista Andrea Chiodi.

Ma è stata la figlia Giovanna Brebbia a ripercorrere la lenta riemersione dell’archivio e dei film del regista sperimentale, gli studi condotti per conoscerne bene contenuti e capacità innovativa, rivoluzionaria, le iniziative che si sono susseguite per riportare alla luce la produzione di Brebbia. Interessante, da questo punto di vista, il filmato proposto a Villa Mirabello relativo alle proiezioni presso lo Spazio Raum di Bologna.

Sono intervenuti, oltre alla Brebbia, l’assessore alla Cultura, Simone Longhini, il professor Fabio Minazzi, Mauro Gervasini e Serena Contini. Un lavoro di studio che, come ha rimarcato Gervasini, “è una piccola scintilla che ha fatto rinascere l’interesse su Gianfranco Brebbia”. Un’attività di ricerca e di riscoperta che il professor Minazzi ha assicurato che continuerà con un terzo convegno e altre iniziative.

15 maggio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs