Varese

Varese, Primo Maggio sotto l’ombrello, sfila il corteo in centro città

Ombrelli e bandiere in piazza Podestà

Ombrelli e bandiere in piazza Podestà

Nonostante la pioggia e il meteo inclemente, il Primo Maggio è stato celebrato a Varese con un lungo corteo e una serie di interventi dal palco in piazza Podestà.

Una giornata di festa e di preoccupazione, considerata la situazione della nostra provincia così come ci viene spiegata dal segretario generale della Cgil di Varese, Umberto Colombo: “La situazione sul nostro territorio resta allarmante – dice Colombo -: mentre a livello nazionale si registra una progressiva riduzione della disoccupazione, qui siamo in aumento. Un dato che ci preoccupa davvero. Non solo: da qui molte aziende se ne vanno, lasciano il territorio…”. Come nel caso della Whirlpool… “Quello della Whirlpool è un caso eclatante, di cui tanto si è parlato. Ma il fenomeno riguarda anche tante altre imprese. Occorre che ci si ponga un problema di attrattività del territorio, occorre che le imprese tornino ad investire da noi. Certo, il sindacato fa la sua parte, ma occorre anche il contributo delle istituzioni e della politica”.

Tanti gli ombrelli, numerose le bandiere, multicolori gli striscioni, soprattutto quelli degli stranieri. E poi non si deve dimenticare le imminenti elezioni: al corteo partecipano Davide Galimberti, candidato sindaco del centrosinistra, e Flavio Pandolfo, candidato sindaco per la lista Varese Futura. Ad attendere il corteo in piazza Podestà, l’Orchestrina del Suonatore Jones del bravo Renato Franchi, che propone Morti di Reggio Emilia, vecchia ballade popolare e antifascista. 

Sfila il corteo, e la città si colora e si riempie di suoni. In piazza Podestà conclude un comizio di Maurizio Petriccioli, della segreteria nazionale della Cisl. Ad ascoltarlo si fermano in piazza i partecipanti al corteo con striscioni e bandiere, con i portici che accolgono molti che si riparano dalla pioggia, che cade senza tregua. E pian piano la piazza si svuota dopo la celebrazione di un Primo Maggio di festa e di preoccupazione.

 

FOTO

1 maggio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs