Varese

Varese, Galimberti, dopo il tour nei quartieri, arrivano i candidati di quartiere

Galimberti con il simbolo della sua lista

Galimberti con il simbolo della sua lista

Davide Galimberti, candidato del centrosinistra per la corsa a Palazzo Estense, insiste e ripete: la rinascita della città parte dal basso, dai cantieri, dai loro residenti. Una scelta che lo ha portato, questa mattina, nel Chiostro Sant’Antonino, in fondo al Corso, a presentare altri 8 nuovi candidati della sua lista, oltre al simbolo che gli elettori troveranno sulle schede distribuite nei seggi.

“In precedenza – ha detto Galimberti – ho presentato candidati che rappresentavano la varesinità. Oggi, invece, presento candidati molto radicati nella vita dei quartieri, in cui sono punti di riferimento. Entrano in lista anche come risposta ad una precisa richiesta che mi è stata fatta nel mio giro dei quartieri”.

Interessanti le caratteristiche di questi candidati. Un primo gruppo è quello degli under 30, che Galimberti definisce gruppo degli studenti universitari. Si parte da Tommaso Girotti, 22 anni, studente di Economia in Cattolica, abita nel quartiere della Brunella, e pensa che l’università “sia l’unico elemento che possa far tornare Varese alle glorie di un tempo”. C’è poi Matteo Stocco, che ha 24 anni, laureando in giurisprudenza all’Insubria, e già allievo dello stesso Galimberti. Viene quindi Gabriele Aliverti, 26 anni, che solleva il problema di migliorare gli impianti per gli sport minori.

Per quanto riguarda i rioni di Varese, Galimberti presenta Lucio Mattaini, un protagonista della vita di Bosto, dove Mattaini è stato presidente della Pgs Folgore Bosto, è nel Cda della Cooperativa di Bosto, è impegnato nella riqualificazione dell’abside della chiesetta di S. Imerio. “Voglio fare da tramite tra persone e Comune, e voglio valorizzare il mondo dell’associazionismo che sta invecchiando: occorre che le varie realtà dialoghino tra loro”. Mattaini è impegnato anche nelle adozioni a distanza in India (finora ha riguardato 250 ragazzi).

In lista c’è anche Laura Pantaleo Lucchetti, giornalista, ma ora si sta dedicando a scrivere un libro sulle scuole di Belforte: “E’ il mio quartiere e mi ha colpito che il tour dei quartieri di Galimberti sia partito proprio da qui, un quartiere che spesso viene per ultimo”. Le fa eco Agostino De Troia, che ha dato vita al Comitato Pro Bustecche.  Si presentano anche Ari Mekiker, profondamente legato a Bizzozero, e Antongiulio Macchi, un amministratore di condominio, membro dell’Aiac. “Voglio essere il portavoce delle famiglie in Comune”, ha detto Macchi.

Antongiulio Macchi

 

23 aprile 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs