Varese

Varese, Malerba (Lega Civica): l’epoca del bipolarismo è finita

 

Stefano Malerba

Stefano Malerba

All’indomani della prima assemblea della Lega Civica alle Ville Ponti di Varese, interviene il candidato sindaco di Varese, Stefano Malerba, che all’assemblea ha illustrato nel dettaglio il proprio programma amministrativo. 

Dice Malerba: “Chi, fino ad oggi, ha ridotto la Lega Civica a un fenomeno innocuo e passeggero, fatto di vignette e striscioni, dovrà ricredersi. Il pienone di Villa Ponti mostra tutt’altra realtà. Mostra un entusiasmo difficile da contenere e fatto di grandi numeri. Mostra tante facce nuove, giovani e meno giovani, professionisti, imprenditori, studenti, architetti, magistrati, medici, commercianti. Sfido qualunque partito ad affollare la stessa sala in una fredda serata di Aprile, senza la presenza di un leader nazionale né di un grande evento”. 

Continua Malerba: “Coloro che fino ad oggi hanno accusato Stefano Malerba di essere un fuoco di paglia, dovranno chiederne conto a quelle centinaia di volti, di storie, di esperienze. Coloro che hanno giocato sulla superficie degli annunci, dovranno rispondere a proposte come il reddito di anzianità, l’infermiere di quartiere, lo sportello frontalieri, il progetto stadio-palazzetto, i bandi per la tutela e il rilancio di negozi e botteghe”. 

E, su un piano più squisitamente elettorale, coloro che hanno pensato di essere fermi al 2011, con due poli dominanti circondati da qualche inutile cespuglio – conclude Malerba – dovranno portare avanti le lancette dell’orologio. Perché il tempo passa, le cose cambiano e comunque vada, l’assemblea civica di Villa Ponti ha impresso un marchio nuovo e diverso sul quadro politico del capoluogo. Un quadro che scardina gli atavici equilibri e condiziona i pesi massimi, obbligandone i leader a fare i conti con un soggetto nuovo, robusto e battagliero”. 

 

19 aprile 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs