Varese

Varese, “La metafisica dell’amore”, il duo lesbo Le Brugole si racconta con ironia

Un momento dello spettacolo

Un momento dello spettacolo

Semplice il messaggio, divertente lo spettacolo: l’amore è amore ad ogni latitudine. Si è concluso con un lungo applauso lo spettacolo che ieri sera, al Cinema Teatro Nuovo, è stato messo in scena da Le Brugole, “La metafisica dell’amore”. Un ampio fronte di associazioni (Uaar Varese, Name Diffusion Arci Cantello e il Comitato Alex Langer di Possibile) hanno promosso questo spettacolo portato in giro per l’Italia da questo duo lesbo-comico che affronta i temi del sesso e dell’amore con leggerezza e divertimento.

Ma a caratterizzare lo spettacolo anche le modalità che lo hanno reso possibile a Varese: come ha ricordato prima di cominciare lo spettacolo il dirigente Arci Mauro Sabbadini, affiancato da Giulio Rossini (mentre il bravo Adriano Gallina ha accettato di svolgere il compito della biglietteria), tutto è stato possibile grazie ad una campagna di crowfunding che è stata promossa dal Comitato Varese c’è, e che ha fruttato 1700 euro.

Annagaia Marchioro e Roberta De Stefano, in arte le Brugole, parlano sul palco d’amore. Delle gioie e delle delusioni, dell’innamoramento e dell’amore, del sesso e della seduzione. Con uno stile accattivante e leggero, spesso con l’ostinata voglia di prendersela con luoghi comuni e stereotipi. E con una bella capacità – tipica dei bravi attori – di interloquire e scherzare con la platea. Soprattutto quando si abbinano i caratteri delle donne lesbiche ai segni zodiacali.

Ma perchè Le Brugole? Sono lo strumento che consente di assemblare i mobili Ikea. Una parola che evoca l’invincibile voglia di mettere su famiglia che le due attrici hanno detto appartenere alle donne che si amano. Ma forse anche a qualche uomo e qualche donna. Come dire che l’amore riguarda tutti e occupa – fortunatamente – la vita di tutti. A Le Brugole il merito di avercelo ricordato anche a Varese. Con intelligenza e ironia.

12 aprile 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs