Varese

Varese, Mirabelli apre campagna elettorale con una festa in Cooperativa

Un momento dell'intervento di Marantelli

Un momento dell’intervento di Marantelli

Apertura della campagna elettorale popolare e partecipata, questa mattina, per il capogruppo Pd in Comune a Varese, Fabrizio Mirabelli. Si è svolta alla Cooperativa di Belforte, di cui Mirabelli è presidente, un momento di confronto e un simpatico aperitivo per lanciare la campagna elettorale di Mirabelli, alla quale hanno partecipato anche, con due brevi interventi, Pino Tuscano, presidente del circolo 3 di Varese, e Michele di Toro, presidente del circolo 2.

L’iniziativa è stata chiusa dal deputato Pd, Daniele Marantelli, che ha tratteggiato il profilo di Mirabelli: “La sua è sempre stata una presenza competente e appassionata, ma anche caratterizzata da grande umanità”. Una presenza che lo stesso Mirabelli ha riassunto nel suo intervento dal titolo ”Il mio Quartiere e la Mia Città”.

Come sostiene Mirabelli, la sua militanza si è sviluppata sul fronte della politica e della cooperazione. Ricorda che alla Cooperativa di Belforte, al momento della sua elezione a presidente, i soci gli hanno mostrato le mani: “mani di lavoratori, ma anche mani pulite. Così vogliamo che restino”. Uno dei tanti ricordi di Mirabelli, che certamente si è segnalato come uno dei più attivi e determinati esponenti dell’opposizione in Consiglio comunale, pur senza mai mostrarsi intollerante.

Mirabelli ha ricordato le tante battaglie per la città, a partire dai cambiamenti migliorativi intervenuti nel progetto relativo a piazza Repubblica e dalle tasse comunali. “Grazie all’impegno mio e del gruppo di lavoro oggi 3500 imprese pagano meno”. Il capogruppo Pd non dimentica, nel dibattito sul Pgt, l’emendamento approvato sull’housing sociale collegato al Molina.

Tante anche le battaglie nel quartiere di Belforte. Con un forte impegno sulle aree dismesse, come nel caso dell’ex Macello Civico, che per Mirabelli “deve prevedere un progetto complessivo di riqualificazione, ma occorre che prima se ne discuta con la cittadinanza”. Tra le diverse ipotesi che sono state avanzate, il capogruppo Pd opta per “realizzare un polmone verde con alcuni servizi ai cittadini”. Altro nodo che caratterizza Belforte il traffico e la viabilità, con una situazione in cui non esiste ancora una pista ciclopedonale degna di questo nome, ma in cui continuano gli incidenti stradali (anche se sono calati negli ultimi anni da 72 a 48 all’anno).

Numerosi, dunque, i temi su cui Mirabelli chiede il voto dei cittadini alla prossime elezioni amministrative del 5 giugno. Temi legati alla città e al quartiere: “Soprattutto temi concreti, perchè – conclude Mirabelli – non mi piacciono i voli ideologici e gli slogan senza contenuto”.

 

10 aprile 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs