Varese

Varese, Orrigoni al Banco Alimentare rilancia il volontariato

Paolo Orrigoni con Andrea Benzoni al Banco Alimentare

Paolo Orrigoni con Andrea Benzoni al Banco Alimentare

“Sono cresciuto in una famiglia in cui dedicare un po’ del proprio tempo agli altri, in cui impegnarsi nel sociale e per la comunità rientra nella normalità. Nulla di straordinario, solo una bella esperienza quotidiana. Se tutti noi facessimo un passo avanti in questa direzione risolveremmo tante criticità in meno tempo. E’ questo che vorrei riuscire a trasmettere ai varesini: insieme possiamo fare molto per chi è in difficoltà, coinvolgendo le associazioni e i volontari che sono il vero tessuto della città”.

Paolo Orrigoni, candidato sindaco del centrodestra, introduce così il tema Sociale e Volontariato, facendo visita al Banco Alimentare Non Solo Pane.

“Ci sono decine di associazioni che operano a Varese – spiega -: tanto è stato fatto e molto si deve fare per favorire soprattutto la crescita e la partecipazione della comunità  Dobbiamo concentrarci sullo stimolare le “buone azioni” e farle diventare il valore aggiunto per chi ha bisogno:  disabili, anziani, famiglie in difficoltà. E’ fondamentale dare  ai volontari che operano sul territorio maggiori spazi e i servizi per svolgere il loro prezioso lavoro, dobbiamo dare loro importanza!”.

“Vorrei lanciare a Varese un’esperienza che, dove realizzata, sta dando grandi risultati – continua -: la Banca del tempo. Il tempo è un valore straordinario che sempre meno riusciamo a gestire: fare in modo che una persona metta a disposizione capacità, competenze, servizi scambiandole con altri dà concretezza alla solidarietà e all’aiuto reciproco nella vita quotidiana”.

“Anche sotto il profilo economico – precisa il candidato – il volontariato è una risorsa primaria del territorio. E’ un’impresa virtuosa da non sottovalutare, dobbiamo valorizzarla: spesso i servizi che un ente non riesce a garantire totalmente vengono supportati ed incrementati dalle associazioni e dai loro volontari. Dobbiamo dare un segnale chiaro, una spinta alla pratiche che, insieme al lavoro e alla produzione del reddito, sono in grado di fortificare la responsabilità sociale, garantire trasparenza e favorire l’impresa del bene“.

E conclude: “Sono onorato di avere il sostegno, sia nella coalizione sia nella lista Paolo Orrigoni Sindaco, di molte persone che con molta passione e competenza si dedicano al volontariato e al sociale : con loro riusciremo a fare molto bene per la nostra comunità”.

 

8 aprile 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Orrigoni al Banco Alimentare rilancia il volontariato

  1. ombra il 8 aprile 2016, ore 15:03

    Gentile Candidato,

    volevo segnalarle che il 25 ottobre 2002 fu presentata ufficialmente al pubblico in via Montello 76 la sede della prima Banca del Tempo varesina da Beatrice Masci, la responsabile e progettista del progetto.

    Comunque, ha ben visto da sé in questi primi giorni di conoscenza della nostra città che l’ultimo dei problemi è proprio quello del volontariato e dell’azione diffusa.

    Ci mancano solo “politiche” di tutela dell’essere umano. Per il resto ci siam ben organizzati, benché da borgo ci abbian voluto elevare a città, tale solo per la cementificazione selvaggia ed il consumo del suolo degli ultimi decenni!

    Buon lavoro: per conoscere la nostra landa ci vuol tanto impegno.

Rispondi

 
 
kaiser jobs