Varese

Varese, Paolo Orrigoni lancia la candidatura di Rinaldo Ballerio (Elmec)

La presentazione dei candidati

La presentazione dei candidati

Si precisa e si arricchisce la squadra che corre insieme al candidato sindaco del centrodestra, Paolo Orrigoni, che questa mattina, presso il flag store della Rossi d’Angera in viale Valganna, ha presentato ai giornalisti alcuni nuovi candidati della lista Paolo Orrigoni sindaco.

“Il modo migliore per dare concretezza al nostro impegno – ha esordito Orrigoni – è di proporre esempi reali, idee e persone competenti che operano sul fronte delle imprese e dell’economia”.

Prende la parola Rinaldo Ballerio, presidente della Elmec Informatica, uno dei candidati eccellenti della lista Orrigoni: “Da 33 anni faccio l’imprenditore a Varese”. Continua Ballerio: “Ho accettato di mettermi a servizio della città quando ho saputo che Paolo Orrigoni, persona seria e corretta, aveva accettato la candidatura”. Una fotografia della situazione presente, quella dell’imprenditore, assai interessante: “Dopo la crisi, il vecchio mondo antico non tornerà più e dunque ci si deve impegnare a partire da questa consapevolezza”. “Dobbiamo sburocratizzare, aggredire il burosauro comunale, c’è troppa carta” e poi si deve “facilitare chi inizia un’attività, rendere più veloci le procedure”, continua Ballerio.

Ballerio evoca il concetto di “terre di cuore”, un concetto che è stato declinato in Valsesia, un modo per dire che l’ambiente deve essere attraente e capace di attirare persone e imprese. Parla poi del commercio e del suo futuro: “Non c’è dubbio che l’e-commerce resti importante, ma occorre creare quelle condizioni perchè si venga a Varese, si arrivi in centro e tra le tante cose si acquisti anche nei negozi”. Nel caso di Varese, ha detto Ballerio, “tante insegne presenti nel Corso sono relative a prodotti che si possono tranquillamente acquistare on line”. Fondamentale anche la questione del traffico, “tanto in piazza Monte Grappa”, mentre in centro si deve poter venire a piedi e in bici. Stella polare, comunque, resta il fatto che occorre andare veloci: “Non si possono fare progetti relativi alla comunicazione che ci mettano anni per essere realizzati. Tutto cambia molto rapidamente”.

Altro candidato è Claudio Pucci, una lunga presenza nell’hockey sul ghiaccio. “Paolo Orrigoni – dice il candidato della lista del sindaco – mi ha subito fatto sentire parte di una squadra, come ho sempre fatto nel mondo dello sport”. Pucci evoca concetti come il coworking, spazi messi a disposizione di start up ed imprese. Centrale, per Pucci, “riqualificare il Palaghiaccio, con una partnership pubblico-privato e trasformando la spesa in investimento, ovvero puntando ad un ritorno con più qualità e più quantità di servizi”.

Infine è lo stesso Orrigoni che annuncia la presenza nella sua lista anche di Matteo Pisciotta, chef stellato del “Luce”, il ristorante di Villa Panza a Varese.

2 aprile 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs