Varese

Giornate Fai di Primavera, L’assessore Cappellini rilancia siti Unesco di Varese

L'assessore Cappellini

L’assessore Cappellini

“Quest’anno le Giornate di Primavera del Fai hanno una marcia in piu’: includono sette beni lombardi inseriti nella lista del patrimonio Unesco”. Lo ha detto, con soddisfazione, l’assessore regionale alle Culture, Identita’ e Autonomie della Lombardia Cristina Cappellini, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione della 24esima edizione dell’iniziativa del Fondo Ambiente Italiano (FAI), in programma sabato 19 e domenica 20 marzo.

“Abbiamo da un lato la consapevolezza positiva – ha aggiunto Cappellini – di essere la Regione con il maggior numero di siti e di patrimoni tutelati dall’Unesco, dall’altra dobbiamo constatare con amarezza che non tutti i cittadini lombardi conoscono ancora bene questo immenso patrimonio”.

“Ci siamo adoperati, soprattutto negli ultimi due anni, con diversi strumenti non solo sul fronte della conservazione e della valorizzazione dei beni in se’ – ha spiegato l’assessore Cappellini – ma anche con un’intensa opera di promozione degli stessi per una maggiore fruizione da parte dei cittadini. Tra le iniziative principali, il bellissimo video ‘La memoria del domani’, realizzato dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano, in collaborazione con Regione Lombardia e con il supporto di tanti testimonial che hanno rappresentato ognuno uno spaccato del proprio territorio in cui e’ presente un sito Unesco o, come nel caso della Liuteria di Cremona, un patrimonio immateriale”.

“Dopo il grande successo – ha detto ancora l’assessore Cappellini – avuto anche durante l’Esposizione universale, le richieste di promuovere il nostro video sul patrimonio Unesco lombardo sono notevolmente aumentate e cosi’  abbiamo deciso di renderlo disponibile a tutti: Comuni, associazioni, cittadini, scuole”. Da qualche settimana il video e’ scaricabile gratuitamente dal sito della Regione Lombardia (www.cultura.regione.lombardia.it).

Sono sette i beni patrimonio Unesco della Lombardia che saranno aperti in occasione delle Giornate Fai di Primavera: a Cremona, il Palazzo Pallavicino Ariguzzi, sede dell’Istituto di Istruzione Superiore ‘Antonio Stradivari’, per valorizzare il patrimonio immateriale della liuteria; a Sabbioneta (MN), il Palazzetto del Valleggero; a Capriate San Gervasio (BG), il Villaggio operaio di Crespi d’Adda che ospita la Chiesa del Santissimo Nome di Maria; l’Area archeologica di Castelseprio – Torba con la Chiesa di Santa Maria Foris Portas e il Monastero di Torba a Gornate Olona; il Sacro Monte di Varese con le sue Cinque cappelle dei misteri dolorosi; il Sacro Monte di Ossuccio (CO) che ospita la Torre del Soccorso detta ’del Barbarossa’”.

10 marzo 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs