Varese

Varese, Orrigoni a Movimento Libero: fondamentali sociale e volontariato

Orrigoni insieme agli aderenti a Movimento Libero

Orrigoni insieme agli aderenti a Movimento Libero

Nuova tappa per la corsa verso Palazzo Estense del candidato sindaco del centrodestra, Paolo Orrigoni, che nel pomeriggio al Go-Go Fruit di piazza XX Settembre a Varese ha incontrato e si è confrontato con Alessio Nicoletti e il suo Movimento Libero, una delle liste della coalizione che sostiene la candidatura Orrigoni. Nonostante neve e disagi in città, il candidato è arrivato puntuale insieme alla figlia e subito è partito uno scambio di domande, battute, strette di mano con i presenti.

“Qui vince la squadra ed Orrigoni è il capitano della squadra – esordisce Nicoletti -. A lui si deve il merito di aver saputo riunire tutto il centrodestra”. Subito ha preso la parola Orrigoni: “Io e Nicoletti abbiamo fatto la stessa scuola e abbiamo amici in comune”, ha detto il candidato, che ha dichiarato: “Stiamo lavorando al programma, ma dato che nei dettagli ci sta il diavolo, vanno approfonditi vari punti al di là dei punti di massima”. “Non vogliamo gridare slogan per rincorrere questo o quello, ma fare passaggi come questo per cementare alleanza e reciproca fiducia. Comunque, al di là dei partiti e delle sigle, contano le persone”.

Più volte Orrigoni ha ribadito che “non esiste la bacchetta magica per risolvere i problemi”. Tanti i temi trattati dal candidato sindaco, e tra questi i temi sociali: “Sono consigliere della Fondazione Comunitaria del Varesotto e dunque conosco le tante realtà, associazioni che operano sul nostro territorio. Occorrono servizi comuni ai quali tutte le realtà possono appoggiarsi”.

Orrigoni si è soffermato anche sul tema dei rioni: “Non mi sembrano abbandonati e degradati, ben gestiti da coloro che vi abitano. Non sono certo le periferie milanesi”. Infine è tornato sugli anni di amministrazione alle spalle: “Coloro che arrivano e buttano via tutto, combinano un disastro. Ciò che è stato fatto di buono va preservato, migliorando sempre ciò che è stato fatto”.

5 marzo 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs