Regione

Regione, Assessore Cappellini: il partito della famiglia c’è

Cristina Cappellini

Cristina Cappellini

“Da qualche giorno si dibatte sulla necessita’ o addirittura sull’opportunita’ che il popolo del Family Day dia vita a una specifica formazione politica. Mi sento, pero’, di ricordare a tutti coloro che sostengono che in Parlamento nessun partito abbia rappresentato le istanze del Family Day che tale affermazione e’ errata”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook l’assessore regionale alle Culture, Identita’ e Autonomie Cristina Cappellini.

“Il partito che rappresento – ha proseguito l’assessore Cappellini – era presente in forze al Circo Massimo con i capigruppo di Camera e Senato oltre che dal presidente Roberto Maroni e dai rappresentanti regionali di Lombardia, Veneto e Liguria. Siamo stati l’unico partito a mantenere la promessa fatta al popolo del Family Day, l’unico partito in Senato a votare compatto contro, senza se e senza ma, le unioni civili”.

“La famiglia – ha spiegato Cappellini – non deve rischiare di diventare patrimonio assoluto di un unico simbolo o di un’unica sigla, ma deve continuare ad essere patrimonio di tante realta’ diverse, che lavorano insieme, ogni giorno per una grande battaglia comune”.

4 marzo 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs