Varese

Varese, Tris di film documentari alla Sala Montanari con Le Vie dei Venti

Il documentarista Martino

Il documentarista Antonio Martino

L’associazione varesina Le Vie dei Venti ha appena compiuto 22 anni di attività, con il patrocinio del comune di Varese.

Le ultime serate hanno registrato un aumento delle presenze presso la Sala Montanari che in occasione della serata “Le altre Afriche”, in programma sabato 16 gennaio, la medesima del Falò e di Marco Travaglio al teatro, ha registrato 130 persone.

Da sabato 27 febbraio, inizierà un percorso di tre appuntamenti con registi e reporter che proporranno con i loro film documentari e la loro presenza alcune delle situazioni di crisi che stiamo affrontando sia in Europa che nel Medio Oriente ed in Africa. Temi legati ad un passato ingombrante che si riflette in un presente in cui tensioni mai risolte riemergono; reiterati moniti nei confronti di un Occidente sempre pronto a dimenticare.

Il titolo della prossima serata sarà “La guerra infinita dai Balcani al Donbass”, proiezione del film documentario “Quello che resta” (2014) di Antonio Martino.

Poi sabato 19 marzo sarà la volta di “Una vita per il Kurdistan” – film documentario di Maurizio Fantoni Minnella, cineasta e saggista cinematografico varesino. Si tratta di un documentario che si svolge fra Roma ed il Kurdistan, Turchia Orientale, in cui la protagonista è la rifugiata politica, poetessa e direttrice artistica del Festival del Cinema curdo Hevi Dilara. Attraverso la sua storia di esule fuggita dalla Turchia racconta il suo popolo curdo. Stiamo aspettando la conferma della presenza anche di Hevi Dilara.

Infine sabato 16 aprile: “Guerre dimenticate in Africa” – video e foto di Ugo Borga, fotoreporter e giornalista che lavora per importanti testate interazionali. Un diario atroce e freddo di un Continente che ha visto l’ingresso del fondamentalismo islamico in tempi relativamente recenti in seguito a conflitti che si sono verificati in altri continenti. Le guerre in RDC, in RCA, nel Sud Sudan  connesse con un altro estremismo di portata globale, quello finanziario. Guerre di “rapina”.

20 febbraio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs