Varese

Varese, Assoluzione Zanzi, Galimberti: giustizia fatta per un professionista internazionale

Davide Galimberti

Davide Galimberti

“Sono molto felice dell’assoluzione di Daniele Zanzi perché il fatto non sussiste”. Dichiara Davide Galimberti, candidato sindaco a Varese per il centro sinistra. “Si infrange la macchina del fango costruita dalla Lega, segnale di una evidente paura di perdere le prossime elezioni, realtà che si prefigura sempre più concreta. Dalle carte che avevo potuto esaminare, infatti, emergeva con assoluta nitidezza che non si poteva configurare alcun illecito e sono sempre stato convinto che Daniele avrebbe dimostrato presto l’insussistenza di quanto gli era stato attribuito”.

Dice ancora Galimberti: “Questa assoluzione rende giustizia ad un professionista di fama internazionale, che contribuisce a portare la varesinità nel mondo, e mette definitivamente la parola fine alle strumentali e faziose accuse dell’amministrazione comunale sollevate, guarda caso, in prossimità delle elezioni comunali per fatti risalenti a molti anni fa”.

“Auspico che il sindaco Fontana e l’amministrazione – rimarca il candidato sindaco del centrosinistra – dopo aver persino deliberato la costituzione di parte civile con il possibile esborso di denaro pubblico, scrivano almeno una lettera di scuse all’agronomo”.

17 febbraio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs