Varese

Varese, Scomparso Alfredo Castiglioni, grave perdita per la cultura varesina

I due fratelli Castiglioni

I due fratelli Castiglioni

Un grave lutto per il mondo della cultura a Varese: è morto all’improvviso, per un infarto, Alfredo Castiglioni. Personaggio molto conosciuto, 79 anni, insieme al fratello Angelo aveva compiuto numerosi viaggi e aveva effettuato diverse spedizioni di studio.

Le esequie di Alfredo Castiglioni si svolgeranno nella basilica di San Vittore, a Varese, alle ore 15.30 di mercoledì 17 febbraio.

I due fratelli varesini per sessanta anni hanno condotto missioni di ricerca e documentazione etnologica e archeologica soprattutto in Africa. Hanno avvicinato numerosi gruppi etnici, tecnologicamente arretrati, come le popolazioni paleonegritiche del Nord Cameroun (Matakam, Mofou, Kapsiki ecc, e i Sombas dei monti Atakora del Togo), presso i quali soggiornarono a lungo nel lontano 1959, le popolazioni nilotiche dell’alto Nilo Bianco (Mundari, Dinka, Nuer, ecc), e le popolazioni di foresta  (i pigmei del Gabon,  gli Ewe’ e i Fon stanziati nell’area equatoriale  del Golfo di Guinea).

Durante le spedizioni, nei deserti, nelle savane, nelle foreste e sui monti africani,  non solo hanno raccolto e catalogato oggetti della vita materiale e religiosa dei vari gruppi etnici, ma hanno anche realizzato precise documentazioni foto-cinenematografiche . Documenti ormai irrepetibili che fanno parte del patrimonio museale e che permettono ai visitatori di “immergersi” in uno mondo lontano e ormai scomparso.

Le loro ricerche sono state stimolate e guidate dalle parole di un famoso poeta e uomo di cultura africano, già Presidente del Senegal: Leopold Sedar Sehghor il quale  ha lasciato questa mirabile esortazione: “uomini bianchi andante negli sperduti villaggi della mia terra e documentate le parole dei cantastorie, dei vecchi,  di tutti i depositari di un antico sapere umano, perché quando essi moriranno sarà come se, per voi uomini bianchi, bruciassero tutte le biblioteche”. Parole di notevole forza emotiva che i Castiglioni hanno fatto loro e che li hanno guidati sempre nelle loro missioni di studio.

Un’attività di studio e di ricerca scientifica che i due fratelli hanno documentato nel museo di cultura etnografica di Villa Toeplitz, in cui tra l’altro è in corso la bella mostra “Pashed, l’artista del faraone”, che per il successo ottenuto è stata prorogata fino al 13 marzo. Il Museo Castiglioni si trova in viale Vico, 46 a Varese, nella  palazzina residenziale all’interno del parco di Villa Toeplitz.

15 febbraio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs