Varese

Varese, In Consiglio un minuto di silenzio per le foibe e il ricordo di Regeni

ConsigliocomunaleSono stati due giovani consiglieri comunali, ieri sera in apertura del Consiglio comunale a Varese, a fare riferimento alla memoria: il forzista Giacomo Cosentino e il Pd Andrea Civati.

Giacomo Cosentino, che oltre ad essere consigliere forzista è anche coordinatore di Orizzonte Ideale, ha evocato la tragedia delle foibe e dell’esodo delle popolazioni dalmate e istriane, momenti della nostra storia al centro del Giorno del Ricordo, che si celebrerà in tutta Italia mercoledì 10 febbraio. Un giorno in cui a Varese si svolgerà anche una marcia con fiaccolata dei gruppi dell’estrema destra in memoria di quella tragedia lontana, manifestazione a cui ha aderito anche lo stesso Orizzonte Ideale. Dopo un breve intervento Cosentino ha richiesto all’Aula di tenere un minuto di silenzio, che è stato osservato da tutti i consiglieri.

Ha poi preso la parola il Pd Andrea Civati che ha invece fatto il nome del giovane italiano Giulio Regeni, il ragazzo friulano torturato e assassinato al Cairo. Era un ricercatore universitario, un giornalista con pseudonimo per “il Manifesto”, ma soprattutto, come ha sottolineato Civati in aula, “l’esempio di tanti giovani italiani che viaggiano nel mondo e vivono la politica come un servizio”. “Credo il Consiglio comunale di Varese debba dedicare un pensiero a questo italiano, e un pensiero affettuoso e sentito per la famiglia del giovane che si è trovato in una situazione terribile”.

 

9 febbraio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs