Varese

Varese, Parte il Carnevale, per una settimana comanda il Re Bosino

Da sinistra Broggini, Borgato e Fontana ai Giardini Estensi

Da sinistra Broggini, Borgato e Fontana ai Giardini Estensi

E’ stato inaugurato nel primo pomeriggio di oggi il Carnevale Bosino edizione 2016, un’edizione che vede all’opera una Famiglia Bosina, presieduta dal Regiù Luca Broggini, fortemente rinnovata. Un’apertura che ha visto nella chiave della città al Re Bosino il suo momento saliente. Tanti i varesini che hanno partecipato alla cerimonia odierna, partita dalla stazione delle Nord e terminata nella Sala Matrimoni del Comune di Varese.

Complice il meteo che ha rinunciato a peggiorare, il corteo del Carnevale è partito con i Bosini, gli Angeli Urbani, la Famiglia Bosina, la Banda Edelweiss di Velate, ma soprattutto le autorità: nella stessa auto scoperta siedono il sindaco Fontana, il Regiù Broggini e soprattutto il nuovo Re Bosino, nel giorno del suo debutto dopo il “regno” del mitico Natale Gorini: il poeta bosino Antonio Borgato, visibilmente emozionato per la sua prima giornata da Re che governa la città per la settimana grassa.

Tutti accompagnati dalla maschera tradizionale Pin Girometta, impersonato dal bravo Loris Baraldi. Sono presenti anche i due assessori comunali Ida Maria Piazza e Simone Longhini.

Ma un’altra novità ha contraddistinto questa apertura del Carnevale Bosino: il corteo, imboccato Corso Matteotti, una volta che è giunto in piazza Carducci ha assistito ad un primo discorso che il Re Bosino ha pronunciato affacciandosi ad una finestra dello stabile appena ristrutturato nella piazza. Poi rifatto il Corso, il corteo raggiunge Palazzo Estense, in cui avviene il famoso passaggio della chiave della città che, per una settimana, passa dal sindaco Fontana al Re Bosino, che fa un secondo discorso in Sala Matrimoni.

Il nuovo Re Bosino viene accolto con applausi e tante strette di mano, ma i più contenti sono le piccole maschere che già affollano il Comune. Fra una settimana ci sarà il momento clou, sabato grasso, con un super-corteo per le vie del centro composto, come ricorda il Regiù Broggini, da 15 carri mascherati, insieme a tutte le attrazioni stabilite per la festa finale, dalle ballerine brasiliane ai gruppi che danzeranno. Ma l’attesa più grande è per il primo discorso alla città del Re Borgato che certamente non dimenticherà i temi salienti dalla città. Da lui anche un cenno alla vicina Caserma Garibaldi? E parlerà anche delle vicine elezioni? E’ partito il conto alla rovescia…

 

 

FOTO

6 febbraio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs