Gallarate

Gallarate, Al via la rassegna di musica classica “Spirto gentil”

ViolinoLa rassegna  gallaratese di musica classica “Spirto gentil”, giunta alla sua 6 a edizione,  sorta dalla collaborazione tra il  Centro culturale Tommaso Moro e l’Assessorato alla Cultura di Gallarate, si presenta quest’anno con tre appuntamenti in tre serate consecutive, tutte al Teatro del popolo.

Il  primo concerto, il 10 febbraio alle ore 21,   offre due quintetti, di Sosthakovic e Respighi, con protagonisti il Quartetto Ambrosiano (1° Violino: Marco Ferretti, 2° Violino: Fabio Rodella,Viola: Altin Thanasi, Violoncello: Gabriele D’Agostino) assieme al pianista Francesco Pasqualotto.

La serata sarà introdotta da una rievocazione del dramma dell’esodo delle popolazioni giuliano-dalmate, in occasione della Giornata del ricordo.

Il secondo appuntamento, la sera dell’11febbraio, vedrà l’esibizione della promettentissima Orchestra giovanile “Ildebrando Pizzetti”  diretta dal M° Enrico Saverio Pagano: nella prima parte verrà eseguito il Concerto  per pianoforte e orchestra op 19 di Beethoven, mentre nella seconda la sinfonia n.5 “La piccola”  di Schubert

Tra i due momenti ottocenteschi si inserisce l’esecuzione, da parte di Pasqualotto, di tre studi di Bartòk del 1918, rarissimamente presenti nelle stagioni concertistiche, ma profondamente  espressivi delle drammatiche lacerazioni del momento in cui furono composti.

Il terzo appuntamento, la sera del 12 febbraio,  vedrà la straordinaria presenza di Paolo Bordoni, uno dei più assidui interpreti di Schubert del panorama pianistico italiano e internazionale, che offrirà un programma di assoluta finezza: oltre alla “Wanderer” di Schubert  suonerà anche la “Waldstein” di Beethoven,  assieme ad altri splendidi brani minori dei due autori.

Un mix di musica famosa e di altra meno nota: entrambe da  gustare e da apprezzare, nel tentativo da sempre  evidenziato dagli organizzatori, di rivivere nell’incontro tra artisti e pubblico le “stesse esigenze di bellezza,verità, amore e giustizia che abbiamo in comune”

4 febbraio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs