Varese

Varese, Da Einstein ai Colli romani, una Primavera di proposte Fai

Una delle iniziative del Fai a Varese

Una delle iniziative del Fai a Varese

Ricco cartellone di iniziative e proposte del Fai-Delegazione di Varese da febbraio a giugno 2016. Un cartellone di Primavera davvero interessante: come dice Luciano Del Grossi, capo delegazione Fai di Varese, “il programma che qui vi proponiamo per il primo semestre 2016 vuole offrirvi nuove e varie soluzioni per trascorrere insieme ore serene e, soprattutto, per apprezzare quanto c’è di bello intorno a noi, un capolavoro dell’arte, una grande opera di architettura o un paesaggio mozzafiato”.

VENERDì 26 FEBBRAIO

“La rivoluzione del colore: dal pointillisme all’astratto in trenta anni di pittura”. Conferenza a cura di Stefano Zuffi – Villa Panza ore 19.

Nel 1886, l’ottava e ultima mostra degli impressionisti propose una novità sensazionale: il “pointillisme” di Seurat e di Signac. E’ una data storica per la storia dell’arte, e soprattutto per le ricerche scientifiche ed espressive sul colore. Nel giro di una sola generazione, il senso del colore nella pittura passa dalla immediatezza degli impressionisti al rigore geometrico di Mondrian. Questa avventura è raccontata da una significativa mostra in corso a Verona ( di cui Zuffi è il curatore), che segue il percorso del colore attraverso opere di pittori francesi, belgi e olandesi, con una sezione centrale dedicata a Van Gogh.

Contributo conferenza aderenti euro 5, non aderenti euro 8.

Possibilità di fermarsi a cena, con prenotazione, presso il ristorante Luce di Villa Panza: euro 35

VENERDì 11 MARZO

“Arte e industria nella ceramica lombarda del xx secolo; Andlovitz e la Ceramica di Laveno”. Conferenza a cura di Giacinta Cavagna di Gualdana – Villa Panza ore 19.

La Lombardia, a partire dagli anni Venti del Novecento, vive un periodo di grande crescita e popolarità. A Laveno nel 1926 Guido Andlovitz diventa direttore artistico della Società Ceramica Italiana: grazie alla sua formazione eclettica la manifattura si aggiorna da un punto di vista tecnologico, estetico e stilistico. La produzione si allinea al gusto europeo e allo stile decò: nascono così alcuni capolavori della ceramica italiana, in un equilibrio perfetto tra arte e industria, che apre le porte al moderno design.

Contributo conferenza aderenti euro 5, non aderenti euro 8 .

Possibilità di fermarsi a cena, con prenotazione, presso il ristorante Luce di Villa Panza: euro 35.

SABATO 19 E DOMENICA 20 MARZO

XXIV Giornate FAI di Primavera.

“Dal Sacro Monte uno sguardo verso i laghi e le vallate”.

Vi aspettiamo per scoprire e riscoprire insieme i luoghi e le bellezze che circondano Varese: i tesori racchiusi nello scrigno di Villa Cagnola a Gazzada, l’antica chiesa del monastero di Azzio, la Badia di Ganna con il museo delle ceramiche di Ghirla, il museo a cielo aperto della Ibis di Cunardo, un giardino privato affacciato sul lago presso Laveno aperto per l’occasione e le Cappelle dei Misteri Dolorosi al Sacro Monte.

Il tutto accompagnati da storici, da volontari e dai bravissimi “apprendisti ciceroni”. Programma dettagliato comunicato prossimamente.

DOMENICA 10 APRILE

“Teodolinda ci racconta: alla scoperta di Bobbio di San Colombano”.

Una gita a Bobbio, antico borgo nella valle del fiume Trebbia, che conserva ancora intatte le testimonianze di un lontano passato. Strette vie, abitazioni, piazze e lo storico ponte Gobbo, ma soprattutto la grande Abbazia fondata dal monaco venuto dall’Irlanda, Colombano, a cui la regina longobarda Teodolinda intorno al 600, affidò la cura di queste terre, un tempo deserte e inospitali. Oggi saremo guidati nella riscoperta delle memorie storiche e nella ricerca degli attuali prodotti locali.

RISERVATO AI SOLI ADERENTI. Programma dettagliato dal 10 febbraio presso i punti FAI

GIOVEDì 21 APRILE

“La teoria della Relatività compie 100 anni”.

Conferenza a cura di Primo Lodi – Villa Della Porta Bozzolo di Casalzuigno, ore 19.

La conferenza si propone di spiegare come è avvenuta l’evoluzione della Fisica, anche a chi ne è completamente a digiuno: dalle prime leggi della composizione dei moti, formulate da Galileo Galilei, alla relatività ristretta, formulata da Albert Einstein. Lungo il percorso ci occuperemo della luce e delle onde elettromagnetiche. Vedremo anche l’impatto di questa teoria sui concetti a noi così familiari di spazio e tempo e concluderemo parlando di energia nucleare. Il nostro obiettivo è di spiegare un poco la realtà e la complessità del Creato, di fare apprezzare la bellezza e l’eleganza di questi vertici raggiunti dallo spirito umano.

Contributo conferenza euro 5 aderenti, non aderenti euro 8.

Possibilità di fermarsi a cena, con prenotazione, presso il delizioso ristorante di Villa Bozzolo: euro 30.

DA VENERDì 6 MAGGIO A LUNEDì 9 MAGGIO

“Oltre Roma: un viaggio intorno ai Colli Albani e la Ciociaria, tra palazzi, giardini e castelli nelle terre dei Papi”.

Avremo la nostra base a Frascati, dove ha inizio già in epoca romana la tradizione delle sontuose ville nobiliari, e da qui ci sposteremo verso l’Oasi incantata di Ninfa, con le sue rovine e lo splendido giardino; il borgo di Sermoneta con il Castello Caetani; ci immergeremo nell’atmosfera medievale di Anagni, attraversando la valle del Sacco punteggiata di antichi insediamenti. E poi lo stupore della piazza di Ariccia e i giardini Vaticani di Castel Gandolfo.

Programma dettagliato disponibile dal 10 febbraio presso i punti FAI o inviato via mail.

RISERVATO AI SOLI ADERENTI. Modalità di conferma sul programma.

SABATO 28 MAGGIO

“Un magico angolo di mondo: dai Mulini di Piero a Monteviasco”.

“Benvenuto o passegger, sosta e riposa. Il monte rasserena e disacerba ogni segreta pena”. Con questa frase vengono accolti i visitatori che raggiungono a piedi Monteviasco, un piccolo paese dell’antica Pieve della Val Travaglia arroccato sulle pendici del monte Pola al culmine della Valle Veddasca. La scalinata di pietra di circa 1400 gradini, unico accesso sino al 1989, è stata affiancata da una funivia con la quale raggiungeremo questo meraviglioso borgo, già identificato come “luogo del cuore”. Prima di salire in funivia, un facile sentiero ci condurrà, attraverso luoghi magici e silenti, ai Mulini di Piero, costruzioni in pietra risalenti al 18° secolo adibiti alla macina del grano. Dopo il pranzo a Monteviasco verremo guidati alla scoperta del paese: a conclusione, una breve visita all’Osservatorio astronomico ci avvicinerà alla scoperta di nuovi mondi.

Punto di ritrovo: Dumenza – piazzale Chiesa dell’Immacolata, ore 8,30 . RISERVATO AI SOLI ADERENTI.

Contributo per la partecipazione euro 55 (posti disponibili 30). Prenotazione con caparra di euro 30, entro il 21 maggio, presso Villa Panza.

DOMENICA 26 GIUGNO

Burraco d’estate per l’arte, a Villa Della Porta Bozzolo di Casalzuigno, ore 15.

Un pomeriggio da trascorrere insieme nella splendida cornice dei giardini incantati di Villa Bozzolo a Casalzuigno, proprietà FAI.

Verso sera un aperitivo tra le rose e possibilità di visitare la Villa.

Prenotazione per il torneo entro il 20 giugno. Inizio gara ore 15.

Contributo euro 20.

 

 

 

28 gennaio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs