Varese

Varese, Popolo arcobaleno per le unioni civili. Assente centrodestra

Un momento della manifestazione

Un momento della manifestazione

Iniziativa, nel pomeriggio, in piazza Monte Grappa a Varese, del popolo arcobaleno. Una manifestazione organizzata per sostenere la legge sulle unioni civili in discussione al Senato. Tanti i giovani, numerosi i varesini che hanno portato nella centralissima piazza varesina slogan e costumi, bandiere e cartelli, un presidio in risposta all’appello nazionale di Arcigay, ArciLesbica, Agedo, Famiglie Arcobaleno, Mit denominato “Svegliatitalia – è ora di essere civili”.

A questa manifestazione “Svegliati Varese”, organizzata dagli studenti universitari del gruppo Insubria LGBT, hanno aderito l’Unione degli studenti di Varese, la Cooperativa Lotta Contro L’Emarginazione di Varese, L’Albero di Antonia, Varese C’è, Arci Varese, partiti e movimenti tra cui i Giovani Democratici del Gallaratese, i Giovani Democratici della Provincia di Varese, Futuredem Lombardia, Pd regionale, Sel Varese, Movimento 5 Stelle. 

Presenti in piazza di diversi politici. Forte presenza degli esponenti del Pd: a partire dal segretario cittadino Paris, per continuare col segretario regionale Alfieri. In piazza anche il deputato Pd Marantelli. Assente, invece, il candidato sindaco del centrosinistra Davide Galimberti. Per Sel c’erano Cordì e Mezzanzanica, oltre al consigliere provinciale Tognola. Alla manifestazione ha partecipato anche la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Paola Macchi. Presenti gli esponenti di Possibile, la realtà legata a Pippo Civati, come Bianchi e Sarzi Amadè. Del tutto assenti gli esponenti politici dei partiti del centrodestra.

Un fronte articolato che ha scelto, come già in passato, lo stile dell’ironia: si sono visti i popolari I Lati Oscuri, tre ragazzi che vestono i panni degli eroi di “Star Wars”, oppure chi ha indossato una maschera del papa. Al termine dell’iniziativa sono apparse decine di sveglie, che si sono messe a suonare all’unisono per “dare la sveglia” sul tema dei diritti civili.

 

 

 

 

FOTO

23 gennaio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi