Saltrio

Saltrio, “…ed intorno filo spinato”, la Giornata della Memoria in biblioteca

auschwitzIl Comune di Saltrio – la Biblioteca Comunale – l’Assessorato alla Cultura e l’Anpi Sezione di Viggiù organizzano l’evento “…ed intorno filo spinato” a cura e con Tiziano Manzini ed Emanuela Palazzi – Tecnica e musiche registrate: Carlo Villa. Si tratta di una lettura teatrale a due voci, a cura di Pandemonium Teatro. Elementi scenici: Graziano Venturuzzo. L’iniziativa è in programma nella Giornata della Memoria mercoledì 27 gennaio alle ore 21 presso la Biblioteca di Saltrio, Via Pompeo Marchesi 16 -Saltrio. Ingresso libero.

Quando pensiamo ad un campo di sterminio nazista, le immagini che si sovrappongono nella mente di chi già conosce, almeno un poco, questa terribile tragedia, sono tre: gli Esseri Umani (e definire tali le persone rinchiuse è una scelta precisa), le baracche e… il filo spinato. E dentro lo spazio racchiuso dal filo spinato, elettrificato o no, elemento di separazione dal fuori, dal reale, dalla Vita Normale, sono passati milioni di Esseri Umani, la maggior parte per poche ore, una piccola minoranza resistita fino all’abbattimento di quella barriera, apparentemente fragile ma decisamente inviolabile, tra la libertà e la vita infernale del campo.

E di questa vita, anzi della Vita Vissuta dagli Esseri Umani circondati da quel filo spinato e che hanno resistito fino a poterla raccontare, leggeremo le testimonianze seguendo un percorso fatto di parole chiave: Angoscia, Arrivo, Appello, SS, Freddo, Fame, Filo Spinato…

Perché, a distanza di oltre settanta anni da quegli avvenimenti, il tempo sta lentamente ma inesorabilmente cancellando tutti i Testimoni, e quindi ognuno di noi deve fare qualcosa per tramandarne la Memoria.

Info a: BIBLIOTECA COMUNALE, Via P. Marchesi 16, Saltrio Tel. 0332.440409 biblioteca@comune.saltrio.va.it

23 gennaio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs