Varese

Varese, Gazebo di Forza Italia a difesa delle donne dopo Colonia

Il coordinatore Leonardi con le donne di Forza Italia

Il coordinatore Leonardi con le donne di Forza Italia e gli assessori comunali forzisti

Gazebo del Gruppo Donne di Forza Italia e dei club Forza Silvio domani, sabato 23 gennaio, in piazza Carducci a Varese. Al centro della mobilitazione la sicurezza delle donne, soprattutto dopo i fatti di Colonia. Sarà distribuito anche un volantino dal titolo “Varese come Colonia? No!”, in cui si legge: “Il Gruppo Donne di Forza Italia Varese chiede la collaborazione di tutte le donne della città per tenere sempre alta l’attenzione su alcuni temi particolarmente sensibili. Massima attenzione, miglioramento continuo e costante a proposito della sicurezza”.

Diverse e interessanti le proposte avanzate questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, dalle Donne Azzurre, proposte illustrate da Tina Pizzi, delegata delle Donne di Forza Italia Varese, affiancata da Benedetta Frattini, delegata alla comunicazione. Si va, come si legge anche sul volantino, da una migliore illuminazione sulle strade all’aumento delle forze dell’ordine, dal maggior controllo sui mezzi di trasporto pubblico all’aumento delle telecamere di sicurezza, dai taxi a prezzi agevolati per le donne nelle ore serali alle iniziative mirate alla sicurezza delle donne anziane che vivono da sole. E poi, ancora, corsi di formazione nelle scuole sul tema delle violenze, la creazione di un numero cittadino diretto per denunciare violenze, la creazione di una app per chiedere il pronto intervento in caso di soprusi.

Mariella Meucci, referente per i Club Forza Silvio, sottolinea: “Anche noi siamo sempre presenti quando si organizzano iniziative sulla sicurezza di donne e cittadini, certamente un bene primario – dice la Meucci – per qualsiasi paese civile”.

Ma fare queste proposte, sollevare questi temi a Varese significa mettere sotto accusa il centrodestra che governa, peraltro con la stessa Forza Italia come perno fondamentale? Una domanda affrontata dal coordinatore cittadino Roberto Leonardi. “E’ chiaro che il tema della sicurezza – dichiara Leonardi – è molto complesso e articolato, e si può sempre fare di meglio. Tuttavia il giudizio complessivo su questa amministrazione è positivo: l’approvazione di un piano per migliorare l’illuminazione pubblica è un passo importante”. Leonardi tratta anche il tema delle forze dell’ordine in città: “Un maggior controllo del territorio è auspicabile. Non penso all’esercito, ma ad un uso più efficace e più coordinato delle risorse già esistenti”.

Prende la parola anche l’assessore al Bilancio, Giossi Montalbetti: “La giunta di cui faccio parte ha approntato una serie organica di misure e iniziative, che tutte vanno nella direzione di più sicurezza. Le strade riqualificate, l’illuminazione, i progetti sociali. E poi siamo presenti al tavolo del Prefetto sulla sicurezza. Resta fondamentale non abbassare la guardia”. Affermazioni condivise dall’assessore Longhini e dal consigliere Battaglia, oltre che del presidente del Consiglio comunale Puricelli, tutti presenti alla conferenza stampa di questa mattina.

 

22 gennaio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs