Varese

Varese, La strategia di Galimberti. Il candidato in piazza Motta per il Falò

Davide Galimberti

Davide Galimberti

Strette di mano, saluti, due chiacchiere con questo e con quello. In piazza della Motta compare, in mattinata, anche Davide Galimberti, candidato sindaco per il centrosinistra alle prossime elezioni comunali. Parecchi, che non lo conoscono di persona, lo guardano e lo notano. Galimberti guarda la lunga fila di banchetti e poi arriva nella piazza dove i Monelli stanno realizzando la grande pira che questa sera brucerà. Accanto a Galimberti un altro esponente Pd, Roberto Molinari.

Allora come stanno andando le cose? “Si lavora, o meglio si continua a lavorare in vista delle elezioni. E in attesa di conoscere il nome del candidato sindaco (o dei candidati sindaci) del centrodestra…”. Dopo le primarie è rimasto qualche strascico polemico, qualche sassolino nella scarpa…”Mi pare che tutto stia tornando nell’alveo di una coalizione forte, che è consapevole di dovere combattere una battaglia importante…”. E quanto alle liste? “Stiamo lavorando alla lista civica a sostegno del sindaco, una lista in cui saranno presenti rappresentanti autorevoli della società civile…”. E poi ci sarà la lista del Pd…”Sì, una lista che rispecchierà il pluralismo del partito a Varese, senza bilancini, senza manuale Cencelli…”.

Un lavoro che è iniziato, quello di Galimberti, e che proseguirà fino al voto di giugno. Nel frattempo la consapevolezza è che la sfida non è facile: “Certo – conclude Galimberti – perchè le aspettative dei varesini, soprattutto dopo la battaglia delle primarie, sono molto alte, e non si può certo deluderle…”.

16 gennaio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs