Cardano al Campo

Cardano al Campo, Avanti le convenzioni con Filo Rosa Auser e Banco Alimentare

poveriL’Amministrazione della Città di Cardano al Campo conferma la sua ormai pluriennale attenzione nei confronti della diffusione e del supporto di una cultura della solidarietà attiva e partecipata, proprio nell’ottica di stringere ancora di più quella ricca e fertile rete di relazioni e opportunità che fanno della nostra comunità un esempio di vitalità e sostegno reciproco.

È per queste ragioni che diamo comunicazione del rinnovo di due convenzioni, con l’Associazione Filo Rosa Auser, attraverso l’Assessorato alle Pari Opportunità di Elena Mazzucchelli, e con l’Associazione Banco Alimentare Onlus, attraverso l’Assessorato all’Istruzione di Andrea Franzioni.

La prima, attiva sin dal 2006, è ormai un punto centrale di riferimento sul territorio per quanto concerne il Centro di Ascolto e i percorsi di accompagnamento contro la violenza ed i maltrattamenti verso le donne ed i minori, con una particolare attenzione al delicatissimo ambito domestico e famigliare, all’interno del quale si verificano il maggior numero di casi di violenza.

Una realtà, quella del Centro, voluta e incoraggiato con forza dalla Sindaca Laura Prati, come Assessora prima e come Sindaca poi, operando proficuamente in rete anche con altre realtà territoriali contro la violenza e lo sfruttamento di donne e minori, che ha incoraggiato il moltiplicarsi di richieste di aiuto, ormai nell’ordine delle diverse centinaia annue, a testimonianza della capacità di spezzare il velo di vergogna, omertà e silenzio che spesso riduce la violenza ad un fatto “privato” e famigliare.

La seconda è stipulata per il quinto anno consecutivo con l’Associazione Banco Alimentare “Danilo Fossati” Onlus, entro il progetto “SITICIBO”, ed è tesa alla raccolta dei prodotti alimentari in eccedenza, soprattutto pane e frutta, nelle mense delle scuole primarie di Cardano, Negri e Manzoni, per essere poi destinati alle associazioni che si occupano di beneficenza.

Nei soli due anni scolastici passati, infatti, i dati del recupero del cibo sprecato sono davvero significativi: 1195 chilogrammi di pane e 1561 di frutta.

Cardano continua a crescere, nel solco dell’attenzione alle differenze, ai più esposti ed ai più svantaggiati. “Nessuno rimanga indietro” era il senso più profondo ed il cuore pulsante della lista Cardano Vive. Ed è questa la strada che intendiamo continuare a percorrere anche per questo 2016, con rinnovata determinazione.

11 gennaio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs