Venegono Superiore

Venegono Superiore, Conto alla rovescia per il Presepe dei Comboniani

Il presepio dei Comboniani

Il presepio dei Comboniani

Anche quest’anno il presepe dei missionari comboniani è in pieno allestimento. Ci avviciniamo al Natale, certamente la festa più sentita da tanti in giro per il mondo ma tanto spesso snaturata nel suo contenuto. E’ si festa di luci, festa di famiglia e festa di pace non però in sé stessa ma per Colui che è nato, anche se non proprio in quel giorno. E spesso succede che chi la chiama col suo vero nome, Natale di Gesù Cristo, ne subisce le conseguenze.

Da ormai più di 60 anni i Missionari Comboniani di Venegono Superiore propongono un Presepe Missionario, cercando di cogliere il significato della nascita del Salvatore nell’oggi. Lo han sempre fatto cercando oltre a toccare nel vivo i problemi mondiali, di usare tecnologia d’avanguardia.

Come per dire: il nostro non è ne un messaggio d’altri tempi e avulso dalla storia, ne tutto confetti, musichetta e belle parole. Gesù si scontrò da subito con la durezza della vita e di quella storia entro cui volle incarnarsi. La gioia che ci viene da questa nascita tanto speciale, seppur identica alle altre, non può non stimolarci a continuare da dove Lui si è interrotto; tocca a noi adesso avere il coraggio di guardare, toccare e…darci una mossa.

Quanti stimoli ci vengono dalla società e dalla Chiesa, quest’anno. Il presepe non poteva che parlare di misericordia visto il Giubileo che ha fortemente voluto Papa Francesco. Ma anche perché ciò diventa tanto più significativo in questo contesto di incomprensione, paura, terrorismo e violenza a livello mondiale; veramente una terza guerra mondiale nella quale siamo tutti coinvolti ormai.

La nascita di Gesù diventa allora tanto più rilevante nel 2015; che è anche l’anno della enciclica Laudato si, sulla custodia del Giardino comune, come lo chiama il Papa. E’ urgente aver cura di questa povera terra bistrattata che tutti stiamo lentamente distruggendo. In questo contesto si sviluppa la cultura dello scarto, dove assieme alle tonnellate di spazzatura e cibo sprecato (alla faccia della Carta di Milano…) anche le persone diventano scarto, o, tutt’al più, merce!

Non a caso facciamo nascere Gesù nella grotta di Betlemme, una grotta però situata in mezzo a una delle immense discariche di spazzatura in giro per il mondo popolata da tanta gente e in cui anche tanti bambini cercano…sopravvivenza. Gesù ci chiede di fargli posto…. La sua voce risuona come la voce forte e discreta del papa che ci chiede: per favore, per favore! Assieme al Figlio Prodigo della parabola del padre misericordioso, anche noi vogliamo far posto, accogliere.

Siamo consapevoli che non sarà certo il nostro Presepe a cambiare il mondo; ma ci stiamo lavorando per dare anche il nostro piccolo contributo a una causa grande come quello di un pieno sviluppo e di una nuova umanità per le quali come missionarie e missionari offriamo il nostro lavoro e la nostra tessa vita.

VENEGONO SUPERIORE (VA)

dal 25 Dicembre al 31 Gennaio 2016

Visita il sito www.presepiocomboniani.it

Il presepio è anche su Facebook

Dal 25 dicembre al 6 gennaio tutti i giorni 14.00 – 18.00

Dal 7 gennaio al 31 gennaio sabato e domenica 14.00 – 18.00

Gruppi e scuole solo su prenotazione dal martedì al venerdì 9.00 – 12.00 14.00 – 18.00

Per informazioni e prenotazioni: Tel. 0331 865010

20 dicembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs