Varese

Varese, La Pallacanestro Varese celebra 70 anni con una mostra e un libro

Il giornalista Franzi intervista capitano e pivot all'inaugurazione della mostra

Il giornalista Franzi intervista capitano e pivot all’inaugurazione della mostra

All’entrata della Camera di commercio di Varese si è immersi nelle urla, nei fischi, negli applausi del Palazzetto, mentre vieni accolto dalle sagome dei grandi giocatori che hanno reso la Pallacanestro Varese un mito sportivo. E’ la mostra “70 anni di Pallacanestro Varese. Immagini e personaggi che hanno fatto la nostra storia”, che si è aperta ieri e che si potrà visitare, in Sala Campiotti, fino a domenica.

Grandi pannelli, in bianco e nero e a colori, ripercorrono la storia della società biancorossa, mentre è possibile, su tre grandi schermi con cuffia incorporata, rivedere alcune tra le grandi partite della squadra. Ma in Sala Campiotti, a rendere ancora più forte un sentimento di nostalgia, le maglie con gli sponsor che si sono succeduti nel tempo e, soprattutto, le coppe vinte negli anni, che in parte provengono da preziose collezioni private.

“E’ un’occasione per rivivere i ricordi del passato – dice l’attuale presidente della società, Stefano Coppa – e dimostrare ai giovani come eravamo”. “In questi tre giorni di mostra e iniziative collaterali – interviene Monica Salvestrin, vicepresidente della Pallacanestro Varese – ripercorriamo una lunga storia che si è sempre caratterizzata per passione, amore e sacrificio”. Una bella mostra, ma perchè solo per tre giorni? “Nulla di questa mostra andrà perduto – spiega la vicepresidente – dato che abbiamo intenzione di rendere una parte della mostra permanente al Palazzetto”.

All’inaugurazione della mostra interviene anche il coach Paolo Moretti, che accenna ad “una storia straordinaria, con un presente non altrettanto straordinario”. Accanto a lui ci sono anche il capitano Daniele Cavaliero e il giocatore Brandon Davies.

A ricordo e supporto della mostra è stato pubblicato anche un libro di grande formato con le più belle immagini della storia della squadra varesina, corredato con flash di storia e giudizi dei protagonisti. Peccato che – sia in mostra che nel libro – manchino i credits dei fotografi che hanno “fermato” momenti di una storia prestigiosa: anche i loro nomi ne fanno parte a pieno titolo.

12 dicembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs