Varese

Varese, “La parola illumina l’invisibile”, Santa Lucia secondo i Versonauti

Lo stesso reading di un anno fa

Lo stesso reading di un anno fa

Si avvicina il Natale e si moltiplicano le iniziative. Un appuntamento particolare, ormai alla quarta edizione, è l’incontro poetico “La parola illumina l’invisibile”, organizzato dal gruppo culturale dei Versonauti, che si svolgerà la sera di domenica 13 dicembre, alle ore 21, presso la Sala Kolbe di Varese (via Giambattista Aguggiari 140).

Il 13 dicembre è giorno di Santa Lucia, il cui culto è legato appunto ai simboli della luce e della vista, e il tema della serata sarà proprio la ricerca della luce, attraverso i momenti di buio che la vita consegna e il cammino per uscirne. Le parole dei poeti e la musica accompagneranno questo passaggio simbolico dal buio alla luce, che in prossimità del Natale acquista una dimensione di raccoglimento, attesa e gioia.

Il buio si accompagna alla luce ed è questa dualità che dobbiamo imparare ad accettare, come recita la poesia di Franco Marcoaldi, scelta per la serata, “Doppio sguardo”: “sostenere/un doppio sguardo, capace/di fissare in faccia la rovina/e assieme la lamina di sole/che accende ogni mattina.”

I poeti-lettori che leggeranno testi propri e di altri autori (tra gli altri Archiloco, Roberto Bolano, Nanni Cagnone, Vincenzo Cardarelli, Aldo Nove, Mariangela Gualtieri, Mario Luzi, Franco Marcoaldi) saranno: Elena Alborghetti, Ulisse Barra, Chiara Bazzocchi, Marcello Castellano, Katia Catalano, Rita Clivio, Elena Danelli, Corrado Guerrazzi, Valentina Vannetti; interverranno con un proprio testo anche i poeti Dino Azzalin e Fabio Scotto. Al maestro Kingsley Elliot Kaye sono affidati tutti i momenti musicali dell’incontro.

La serata sarà a ingresso libero e al termine, come è ormai tradizione, vi sarà l’occasione di uno scambio di auguri con il pubblico, gustando insieme una buona fetta di panettone e un bicchiere di vino.

7 dicembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs