Varese

Varese, “Un anno sulle Dolomiti”, settanta scatti di Meazza per il 2016

La copertina del calendario

La copertina del calendario

Rinnovando la tradizione che si ripete da anni, il varesino Carlo Meazza, fotografo professionista e grande viaggiatore, anche quest’anno è arrivato nelle librerie con il suo calendario. Un calendario per 2016, come già è accaduto negli anni precedenti, che a tutti gli effetti è una piccola opera d’arte, dedicata questa volta alle grandi cime: il titolo del calendario è “Un anno sulle Dolomiti”.

Un calendario che, lungo i mesi del prossimo anno, propone una settantina di scatti del fotografo varesino, immagini a colori di grande bellezza. I paesaggi di cui le cime sono parte viva, le nevi, le nubi, i tramonti mozzafiato, i raggi di sole e le tenebre che calano sulle montagne, tutto questo è proposto da Meazza come un tuffo nella natura, quasi un momento sospeso nel tempo, un punto in cui lanciare lo sguardo, nel corso delle giornate a venire, per riprendere fiato, piccole tregue nel faticoso vivere di ogni giorno.

Ma il calendario di Carlo Meazza è arricchito di testi davvero sorprendenti: testi di Silvia Metzeltin e di Terenzio Cuccuru, la prima notissima alpinista e scrittrice, oltre che docente di Storia della Montagna all’Università dell’Insubria, il secondo narratore e soprattutto poeta-cantore ironico e spesso in rima. Da i due autori testi di grande interesse: in particolare un’introduzione della Metzeltin in forma poetica.

6 dicembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs