Varese

Varese, I “Bavaresi” debuttano in politica. “Noi siamo i grillini centristi”

La presentazione dei Bavaresi in Sala Montoli

La presentazione dei Bavaresi in Sala Montoli

Giorno dopo giorno si compone il mosaico del centrodestra in vista delle prossime elezioni. Finora si è formato il Patto per Varese, composto da Lega Nord, Movimento Libero di Alessio Nicoletti e Fratelli d’Italia. In attesa di avere notizie in merito alle scelte di Forza Italia e capire come si orienterà il gruppo di Orizzonte Ideale (facile una fuoriuscita, nei prossimi giorni, dagli Azzurri), questa mattina si è presentata la gamba moderata del centrodestra, quella più neo-centrista: si chiama “Bavaresi – Cittadini di centro” il gruppo politico che in Comune è stato presentato da Christian Campiotti (Udc), Enrico Angelini (assessore ex Ncd), Ciro Grassia (ex Forza Italia), Ennio Imperatore (Udc) e Gianpaolo Ermolli (ex Forza Italia). Assenti giustificati Mauro Morello (vicesindaco Udc) e Mauro Pramaggiore (ex Ncd).

Non è la prima volta che un modello come quello della Dc bavarese, partito regionalista e federale, si fa vivo nel dibattito politico cittadino. Qualche anno fa di “Ulivo del nord” aveva parlato il deputato Pd Daniele Marantelli, oggi candidato alle primarie, facendo proprio riferimento alla Dc bavarese. Ora arriva questo nuovo gruppo che, tra le altre cose, è davvero molto ambizioso: da Varese lancia un network centrista e autonomista che federerà realtà analoghe in tutta Italia, liste e gruppi. Ma, almeno per quanto riguarda Varese, il nuovo gruppo appare molto più interno agli schieramenti tradizionali di quanto i protagonisti dei “Bavaresi” non intendano far pensare.

Chiave della nuova realtà politica che correrà a Varese per il centrodestra (nei giorni scorsi ha già fatto un endorsement per il candidato sindaco Stefano Malerba), è il civismo, la forte polemica anti-partiti, una scelta radicale che lo allontana dalla vecchia Balena Bianca. Con un’espressione che, siamo certi, farà storcere la bocca a più di un moderato, Campiotti ha definito questa nuova realtà “grillismo centrista”, che ha come riferimento la realtà spagnola dei Ciudadanos, come ha spiegato il giovane Angelo Cabrele, risposta centrista e anticasta ai Podemos, e la Destra Storica e l’ultimo Sturzo, per quanto riguarda i riferimenti culturali italiani.

Ora non resta che attendere le primarie del centrosinistra. E’ possibile che, una volta uscito il candidato sindaco ufficiale, tutto il centrodestra ripenserà al proprio candidato sindaco. Sarà ancora Malerba?

 

4 dicembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs