Varese

Varese, Cultura-Cenerentola, dibattito Arci con candidati a primarie

Il presidente Giulio Rossini

Il presidente Giulio Rossini

No, proprio no: la cultura non è tema predominante della campagna per le Primarie del Centrosinistra. Qualche episodico riferimento, alcune frasi nei programmi, nessuna polemica sul vuoto pneumatico di questi anni. Interessante, dunque, che l’Arci di Varese, uno dei protagonisti della vita culturale della città, proponga sabato 28 alle 18.30, alla sede di via Monte Golico, una tavola rotonda sul tema con i quattro candidati De Simone, Galimberti, Marantelli, Zanzi, in ordine rigorosamente alfabetico. Anche in questo caso auspichiamo un dibattito vivace e non troppo liturgico. Il titolo non fa essere molto ottimisti: Quale cultura per la città? Quale città per la cultura?

Dice l’Arci: “La cultura è da sempre la Cenerentola delle campagne elettorali e dei programmi: sempre celebrata in astratto, la povera sorellastra rimane comunque da sempre al margine della vita del Palazzo, a pulire i pavimenti e lucidare l’argenteria, dormendo e svernando nell’angusto sottoscala i cui è tradizionalmente relegata”.

Tra i temi segnalati dall’Arci “la visione della città e il ruolo possibile della cultura per la sua qualità complessiva; il problema delle risorse e il rapporto dell’Amministrazione Comunale con l’associazionismo e con le istituzioni culturali; la cultura cittadina tra centro e periferie; il problema degli spazi per la cultura e per il tempo libero; la questione del nuovo teatro tra costruzione, gestione, contenitore e contenuti; gli indirizzi, la trasparenza e le regole delle politiche culturali”.

Scrive ancora Arci: “A tutti i candidati verranno poste, in totale, 4 domande precise, ma abbastanza aticolate, sui temi della cultura a Varese. Ciascuno avrà 3 minuti di tempo per rispondere alla domanda specifica. L’ordine di risposta a ciascuna domanda seguirà una successione che consenta a tutti, nel corso del dibattuto, di aprire o chiudere un argomento. Al termine, ciascuno dei candidati avrà 3 minuti di tempo per una dichiarazione libera e un appello al voto. Seguirà dibattito libero con domande e interventi del pubblico”.

Naturalmente ci attendiamo anche un giudizio di Arci Varese sulla cultura a Varese, avendo tale associazione promosso, lanciato, fatto iniziative, in diversi casi non senza rapporti di collaborazione con il Comune.

 

23 novembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs