Varese

Varese, Manifestazione musulmani contro la violenza con bandiere arcobaleno

Il presidio delle comunità musulmane a Varese

Il presidio delle comunità musulmane a Varese

Affollata manifestazione, ieri pomeriggio, a Varese, organizzata dalle Comunità musulmane del territorio. In Piazza XX Settembre sono confluite centinaia di persone, soprattutto famiglie e bambini, per dire no alla violenza terroristica e rimarcare come l’Islam si schieri per la pace.

Tra gli striscioni che segnalavano la presenza di diverse comunità (da Varese alla Valcuvia), sono apparse, dopo parecchio tempo, le bandiere arcobaleno, insieme a bandiere palestinesi. Le bandiere della Pace campeggiavano tra i manifestanti, che hanno detto parole forti anche contro l’ennesima guerra che si è scatenata dopo i tragici fatti di Parigi.

Tanti i musulmani, ma tanti anche gli esponenti dei partiti e delle associazioni, dei gruppi e dei movimenti. Erano presenti il consigliere Sel, Rocco Cordì, i candidati alle Primarie del Centrosinistra, Daniele Zanzi e Dino De Simone, il consigliere Ncd Stefano Crespi, Carlo Scardeoni, Pippo Pitarresi, ma anche esponenti della cultura come Giuseppe Musolino (“Un’Altra Storia”) e Thierry Dieng (“Ubuntu”).

Al presidio hanno preso la parola i due leader della comunità musulmana varesina. Il portavoce della comunità islamica, Giorgio Stabilini, “vogliamo dimostrare la nostra distanza da ciò che è accaduto: non c’entra nulla con l’Islam, questi non sono musulmani. Per fermare coloro che compiono questi atti di violenza occorre tagliare loro le risorse”. No, anche, alla guerra: “Non è con la guerra che si combatte una guerra”, continua Stabilini, che garantisce: “Questa è gente pericolosa, e contro di loro sapremo fare la nostra parte: abbiamo una rete sufficientemente capillare per diventare le sentinelle del territorio: facce nuove, atteggiamenti strani, saranno subito segnalati alle autorità”.

Ha preso la parola anche Samir Baroudi, storica presenza a Varese della comunità islamica, che ha dichiarato che “gli atti criminali che si sono verificati, hanno mandato una freccia nel cuore ai musulmani di tutta Europa. Sono 48 anni che vivo a Varese e abbiamo sempre mandato messaggi di amore e di pace. Oggi li confermiamo e li ribadiamo con questa manifestazione”.

22 novembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Varese, Manifestazione musulmani contro la violenza con bandiere arcobaleno

  1. Daniele Zanzi il 22 novembre 2015, ore 18:37

    Costruire ponti e non muri.

  2. Emilio il 22 novembre 2015, ore 20:31

    Una bella e chiara presa di posizione! Finalmente

Rispondi

 
 
kaiser jobs