Varese

Varese, Paolo Fresu con “In vino veritas” alla Galleria Ghiggini

Un disegno di Paolo Fresu

Un disegno di Paolo Fresu

Alla Galleria Ghiggini sabato 28 novembre alle ore 17 avrà luogo l’inaugurazione della mostra personale di Paolo Fresu dal titolo “In vino veritas”. L’artista, dopo le esposizioni “Presenze e sogni” e “Non c’era una volta”, torna in galleria per presentare un nuovo progetto: una trentina di opere realizzate su carta e ispirate dal mondo vinicolo.

Paolo Fresu è una figura poliedrica: favolista, scultore, scenografo e ceramista; i suoi disegni sono animati da personaggi delle fiabe più popolari, protagonisti di un mondo a metà tra il reale e l’immaginario, simboli dei vizi e delle debolezze dell’uomo moderno che per evitare il confronto con la realtà si nasconde dietro la maschera della mediocrità. “Pinocchio è un raffinato sommelier, e grazie al suo naso cattura ogni più sottile sfumatura aromatica dei vini centellinati. Brinda con la Fata Turchina che ha già le gote arrossate per la gradazione di un bel Chianti color rubino, delibato nei giusti bicchieri panciutelli.

L’ironia di Paolo Fresu, il suo gusto per il grottesco simpatico, trabocca nelle splendide carte dedicate al “divino liquore”, in cui gli stessi vini si trasformano in personaggi fantastici, dalle vesti sontuose, in un’allegoria barocca e insieme travolgente […] In vino veritas, recita il titolo della mostra di Paolo Fresu, e in effetti, come si ascolta in una celebre canzone popolare lombarda, «è l’acqua sì che fa male/ il vino fa cantar», regalandoci una sorta di febbre, uno scatenamento endorfinico capace di farci fare immediata pace col mondo, gli avversari e gli invidiosi, renderci loquaci e seduttivi, ma financo tristi e musoni, perché l’ebbrezza non sempre è allegra”. (Tratto dal testo “Pinocchio è un raffinato sommelier” di Mario Chiodetti).

Paolo Fresu nell’occasione dell’inaugurazione racconterà del suo impegno artistico e in particolare l’incontro sarà incentrato sul lavoro d’illustrazione ideato per la raccolta “La piuma” (ed. Baldini & Castoldi, 2015), opera inedita dell’amico Giorgio Faletti. L’evento è a cura del bravo giornalista Mario Chiodetti.

18 novembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs