Varese

Varese, Primarie Centrosinistra, Daniele Zanzi: a Villa Mylius l’accademia del paesaggio

Da sinistra Chiericati, Zanzi e Crugnola alla Galleria Ghiggini

Da sinistra Chiericati, Zanzi e Crugnola alla Galleria Ghiggini

“Abbiamo già consegnato al comitato delle primarie le firme a sostegno della candidatura di Daniele Zanzi. 347 firme (occorreva stare sotto la soglia delle 350), ma in realtà sono state raccolte almeno 600 firme”. Esordisce con queste parole l’esperto giornalista Cesare Chiericati, portavoce del comitato civico Varese 2.0. Ma poi aggiunge: “Siamo qui – si rivolge ai giornalisti seduti alla Galleria Ghiggini – per presentare il programma ufficiale di Varese 2.0, non quello della coalizione”.

Accanto a Chiericati, sono seduti il candidato sindaco del centrosinistra, Daniele Zanzi, e Valerio Crugnola, filosofo e tra i fondatori di Varese 2.0. “Siamo rimasti stupiti della grande affluenza al nostro banchetto – dichiara Zanzi -, ed in poco tempo sono andati esauriti tutti i materiali propagandistici, segno di una grande attenzione nei confronti della nostra proposta”.

“Stiamo lavorando in questa città da due anni – continua Zanzi – guidati da una visione di Varese 2030. Diciamo che Varese è la città in un giardino. La vocazione di Varese, dopo l’industria, il turismo e il commercio, è quella ambientale. E saranno 4 milioni di chili d’ossigeno nel 2030 se saranno piantate tutte le piantine di faggio che distribuiremo tra i partecipanti alla visita di sabato 14 novembre, alle ore 15, al giardino storico tutelato Villa San Francesco in via Mozzoni 10, dietro al tribunale”. Continua Zanzi: “Moralità, competenza, partecipazione sono le tre parole fondamentali. Basta con i politici di professione, basta con lo spoil system, ma gli incarichi devono essere pubblici e attribuiti in base alla competenza”.

Tra i temi sul tappeto, anche la destinazione di Villa Mylius: “Altro che accademia dedicata alla cucina e alla musica. Credo invece – rimarca Zanzi – che si debba ospitare in questo edificio un’accademia del paesaggio”. Una destinazione che risponde ad una specializzazione di studi assai rara, che offre opportunità ai giovani. E che cammina insieme al no assoluto al parcheggio dentro il parco di Villa Mylius: “Non si può realizzare, lo proibisce la legge Bottai –  conclude Daniele Zanzi -. Ma al di là di questo, non serve: al parco ci si va a piedi. Ci sono tre linee di bus e in via Veronese ci sono 38 posti auto. Davvero non se ne sente la mancanza”.

12 novembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Varese, Primarie Centrosinistra, Daniele Zanzi: a Villa Mylius l’accademia del paesaggio

  1. Ambrogina Zanzi il 13 novembre 2015, ore 14:05

    Il parco di Villa San Francesco, giardino storico tutelato dietro al tribunale, in Via Mozzoni, è di una bellezza unica e straordinaria. (E’ quello con la balconata che si affaccia su via Morazzone) Consiglio di cogliere al volo la visita proposta da Daniele Zanzi. Ne vale veramente la pena!

  2. Daniele Zanzi il 13 novembre 2015, ore 21:18

    Vi aspetto numerosi; tutti i varesini, e non solo, dovrebbero conoscere i tesori verdi che ci abbraccaino. Solo la conoscenza puo’ portare all’ amore e al rispetto

Rispondi

 
 
kaiser jobs