Varese

Varese, Achille Cattaneo e i concerti in età fascista, un libro al Salone Estense

La copertina del volume

La copertina del volume

Presentazione-concerto sabato 14 novembre, alle ore 11, presso il Salone Estense di Varese, del libro di Matteo Mainardi “Achille Cattaneo e i concerti nella Varese fascista”, un volume pubblicato da Zecchini Editore. Presentazione di Marco Aceti – Prefazione di Cesare Fertonani.

Saranno presenti Attilio Fontana, Sindaco di Varese, Marco Aceti, Direttore del Civico Liceo Musicale di Varese, Simone Longhini, Assessore alla cultura – Comune di Varese, Roberto Babini Cattaneo, Presidente della Fondazione “Cattaneo” – Varese, Luigi Trevisan, Funzionario Banca Popolare di Bergamo. Sarà presente l’Autore.

Intermezzo musicale: Chiara Nicora, Clavicembalo, e Barbara Tartari, Flauto. Ingresso libero.

Achille Cattaneo, mecenate, portò a Varese la cultura musicale a un livello internazionale. Era da poco nata la Provincia di Varese quando, durante una “passeggiata”, alcuni imprenditori, uomini di cultura e delle istituzioni decisero di fondare in città una società concertistica. Nacque così Il Raduno delle Arti, che organizzò concerti in Sala Veratti e nel Salone degli Estensi. A Varese suonarono Claudio Arrau, Carlo Zecchi, Enrico Mainardi, Gaspar Cassadó, il Quartetto Kolisch, Arturo Benedetti Michelangeli e spesso si esibirono nella Città Giardino prima che a Milano.

Dopo una breve interruzione la società concertistica riprese la sua attività come Gruppo Amici della Musica, grazie all’illuminato mecenatismo di Achille Cattaneo, imprenditore conciario della Valle Olona, presenza attenta e preziosa durante tutte le undici stagioni concertistiche che dal 1929 al 1941 portarono la cultura musicale a Varese a un livello internazionale.

11 novembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs