Varese

Varese, Lavoratori della grande distribuzione: sciopero il 19 dicembre

Alessandro Sanhueza, segretario generale UiltuCs-Uil di Varese

Alessandro Sanhueza, segretario generale UiltuCs-Uil di Varese

Uno sciopero che si preannuncia come particolarmente insidioso, quello che vedrà impegnati i lavoratori e le lavoratrici della grande distribuzione il 19 dicembre prossimo, a pochi giorni dal Natale. E’ stato annunciato al presidio tenutosi questa mattina a Varese in piazza Repubblica sotto l’efficace slogan “Fuori tutti!”

Già oggi si è svolto uno sciopero proclamato dalla Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e UiltuCs-Uil. Bandiere e slogan, fischietti e volantinaggio, come hanno detto i lavoratori del presidio varesino, “contro l’attacco a diritti e salario”. Una mobilitazione che crescerà fino al prossimo sciopero pre-natalizio.

Ma quali i motivi che hanno portato i lavoratori e le lavoratrici di supermarket e centri commerciali a scendere in piazza? “Sono due anni che non viene firmato il contratto nazionale di categoria”, spiega Alessandro Sanhueza, segretario generale UiltuCs-Uil di Varese. “Non solo: nel frattempo abbiamo assistito ad una profonda trasformazione della grande distribuzione organizzata. E’ molto aumentata la flessibilità, che in molti casi ha dato vita a veri e propri casi di precarietà ai danni dei lavoratori”.

Non è pesante uno sciopero a pochi giorni dal Natale? “Noi abbiamo proclamato questo sciopero con la speranza che prima di esso si possa aprire il tavolo delle trattative a livello nazionale”.

7 novembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs