Luvinate

Luvinate, Migranti, il sindaco Boriani opta per l’accoglienza intelligente

Il gruppo di stranieri insieme al sindaco. Nel gruppo anche la Sere

” Il gruppo di stranieri insieme al sindaco insieme a Sere Langini

“Ieri sera come sindaco a cena ospite dei 10 richiedenti asilo internazionale che alloggiano da tre settimane a Luvinate. Una serata che ho voluto per conoscere direttamente i ragazzi, uno ad uno, intensa e simpatica, ricca di storie, alcune molto dolorose, e di racconti della propria terra cultura cibi ed abitudini”, racconta il sindaco di Luvinate, Alessandro Boriani.

Continua il primo cittadino: “Ottimo il piatto senegalese da loro cucinato e buone le torte delle mamme luvinatesi. Molte le domande su Luvinate! A loro, insieme a Serena ed Andrea, ho voluto portare il nostro saluto e poi proporre un patto: massimo rispetto per regole e persone di questa comunità, impegno da parte nostra per offrire occasioni di integrazione e di servizio attraverso piccole attività di volontariato, a favore del paese e con il supporto della cooperativa che gestisce l’accoglienza”.

“Su questo – dice ancora Boriani – ho comunicato di aver già incontrato due settimane fa tutte le associazioni e realtà di Luvinate per chiedere di pensare ad idee e suggerimenti e stanno già arrivando le prime proposte. I ragazzi hanno voluto ringraziare l’Italia per l’opportunità che viene loro offerta ed aspettano, con curiosità, di poter darsi da fare. Sicurezza ed integrazione, legalità e partecipazione, attraverso progetti di micro accoglienza diffusa.  Questa e’ la strada che potra’ intraprendere Luvinate, evitando speriamo ulteriori forzature poco compatibili con la nostra piccola realtà’ e sempre con quella sobrietà, serietà e concretezza tutta lombarda”.

30 ottobre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs