Varese

Varese, Visita al rifugio antiaereo sotto i Giardini Estensi con cimeli

Una visita al rifugio varesino

Una visita al rifugio varesino

Domenica 1 novembre il Comune di Varese, grazie al lavoro volontario del Centro speleologico Prealpino e in collaborazione con Archeologistics, organizza una giornata aperta di visite guidate al rifugio antiaereo di Varese: un’occasione unica per esplorare l’incredibile Varese sotterranea misconosciuta persino a tanti residenti.

Solitamente chiuso al pubblico, il rifugio antiaereo – costruito al di sotto della motta che costituisce la parte più alta dei Giardini estensi in previsione di bombardamenti nel corso della Seconda Guerra Mondiale – sarà percorso con luci e caschetto per i circa 150 metri della sua lunghezza.

Luogo di indubbio fascino, la visita offrirà anche spunti di riflessione sui temi della guerra, delle sue ripercussioni sulla popolazione civile e della conservazione dei luoghi come memoria di un passato molto prossimo e da non dimenticare.

Nel corso della giornata di apertura sarà possibile anche visionare alcuni materiali appartenenti a collezioni private di cimeli del primo e secondo conflitto mondiale. Un appuntamento imperdibile anche perché low cost: la visita guidata è a offerta libera (contributo consigliato €2 a persona).

L’accesso, con guida e con prenotazione obbligatoria, sarà possibile dalle 10 alle 16 con punto di ritrovo all’ingresso dei Giardini Estensi di Varese.

21 ottobre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Visita al rifugio antiaereo sotto i Giardini Estensi con cimeli

  1. martino pirone il 23 ottobre 2015, ore 11:09

    Dove e come ci si prenota ? Grazie.

Rispondi

 
 
kaiser jobs