Regione

Regione, “No omofobia” al Pirellone. Cattaneo: ci vogliono mettere il bavaglio

La scritta in rosa

La scritta in rosa

“È un fatto molto grave che va condannato con fermezza”. E’ il commento del Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, che così stigmatizza il tentativo di un gruppo di 35 ragazzi che questo pomeriggio ha cercato di introdursi all’interno del Pirellone dalla rampa di accesso a Palazzo per le auto.

Il gruppo, dopo essere stato fermato dal personale di sicurezza della sede del parlamento lombardo ha poi imbrattato il piazzale con la scritta “No Omofobia”, apposta con vernice rosa, un’iniziativa collegata al convegno sulla famiglia organizzata domani in Regione.

“È un’azione ancora più grave se si pensa che avviene alla vigilia del convegno sulla famiglia organizzato domani nella nostra sede - ha aggiunto Cattaneo -. Episodi come questi, dicono di un clima di astio quando si parla di famiglia. Qualcuno vorrebbe mettere il bavaglio e impedire un dibattito sereno su questi temi. Un fatto curioso se si pensa che spesso questi atti vili arrivano proprio da chi inneggia alla libertà di espressione”.

 

16 ottobre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs