Azzate

Azzate, Sacro Monte di Varese e di Varallo, incontro con Elisabetta e Vittorio Sgarbi

Vittorio Sgarbi

Vittorio Sgarbi

Un evento da non perdere. Martedì 6 ottobre nell’ambito del Premio Chiara Festival del Racconto alle ore 21 al Cinema Castellani di Azzate i fratelli Elisabetta e Vittorio Sgarbi interverranno sul Sacro Monte di Varese e sul Sacro Monte di Varallo. Conducono la serata Alessandro Leone e Luigi Mascheroni, In collaborazione con cinequanon.it e gli Amici del Sacro Monte di Varese.

Un incontro a due voci per questi luoghi d’arte e di culto che fanno parte dell’UNESCO. Ci si avvicina là, dove gli occhi del visitatore non possono arrivare, oltre le grate, i vetri, i confini che proteggono le statue, ci si confonde tra di esse, abitando le loro cappelle e incontrando tutti i personaggi di questa folla pietrificata. Il lavoro di Elisabetta Sgarbi sul Sacro Monte di Varallo è stato svolto con il filosofo Giovanni Reale.

Elisabetta Sgarbi è Direttore Editoriale della casa editrice Bompiani. Da sempre attenta alla produzione letteraria più anticonvenzionale e di frontiera, ha dedicato ampio spazio alle letterature minori e agli scrittori emergenti, da cui proviene tra gli altri Paulo Coelho, diventato un fenomeno mondiale. Ha esordito alla regia nel 1999 con un brevissimo video clip su Mariko Mori; la sua opera cinematografica più recente è Quattro storie d’amore, un docu-film ambientato sulle sponde del Po. I suoi film hanno partecipato ai più importanti Festival cinematografici: Venezia, Locarno, Cannes, Torino, Roma, Londra, New York. Ha ideato, e da quattordici anni ne è Direttore Artistico, il festival La Milanesiana Letteratura Musica Cinema Scienza.

Vittorio Sgarbi Ferrara 1952. Critico e storico dell’arte, ha curato numerose mostre in Italia e all’estero ed è autore di saggi e articoli. Nel 2011 ha diretto il Padiglione Italia per la 54a Biennale d’Arte di Venezia. Per Bompiani ha pubblicato Il bene e il bello (2002), Dell’anima (2004), Ragione e passione. Contro l’indifferenza (2005), Vedere le parole (2006), L’Italia delle meraviglie. Una cartografia del cuore (2009), Viaggio sentimentale nell’Italia dei desideri (2010), Piene di grazia. I volti della donna nell’arte (2011), L’arte è contemporanea (2012), Nel nome del figlio (2012), Il tesoro d’Italia. La lunga avventura dell’arte (2013), con cui ha vinto il Premio Fiuggi Storia 2014, Il punto di vista del cavallo. Caravaggio (2014) e Gli anni delle meraviglie. Da Piero della Francesca a Pontormo. Il tesoro d’Italia II (2014). Nel 2015 ha curato la mostra “Da Cimabue a Morandi” presso Palazzo Fava a Bologna. La serie di libri Il tesoro d’Italia ha ispirato la grande mostra omonima a Expo Milano 2015. È funzionario storico dell’arte direttore coordinatore della Soprintendenza ai beni artistici e storici di Venezia. Saggista e conduttore televisivo.

L’evento fa parte del Premio Chiara Festival del Racconto, sostenuto da diversi enti pubblici e privati.

5 ottobre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs