Varese

Varese, Primarie Centrosinistra, Galimberti: ecco come vedo la città del futuro

Davide Galimberti

Davide Galimberti

C’è attesa per la serata che, al Teatro Santuccio di Varese, lancerà ufficialmente la campagna per le primarie del centrosinistra che porterà avanti il candidato Davide Galimberti. L’incontro è in programma per venerdì 2 ottobre, alle ore 21. Pare che le primarie nella città giardino non abbiano vita facile: non manca il “partito” dei nemici delle primarie, forti e combattivi, trasversalissimi, presenti a destra e a sinistra. La serata che vedrà protagonista Galimberti, con la presenza anche di autorevoli personaggi della cultura come i musicisti Riccardo Plano e Paolo Paliaga, è un passaggio importante – certo non esaustivo – verso le primarie.

Ma perchè insistere sulle primarie? “Servono per mettere a confronto ipotesi programmatiche e allargare la discussione in città – spiega Galimberti -. Guardiamo alla città con una prospettiva di 10-15 anni, cercando di individuare le vocazioni giuste. Quando vado in giro, nei quartieri, negli incontri avverto una gran voglia di partecipazione dei varesini e le primarie rappresentano un valore aggiunto per valorizzarla”.

Quale la città che sogna il candidato alle primarie del centrosinistra? “Una città più amica del lavoro, più amica delle imprese. La città ha davanti la sfida di riattivare investimenti e creare nuove occasioni di lavoro, una ripartenza, una ripresa con ricadute sul commercio, sulla cultura, sulla vitalità della città”.

Siete pronti ad affrontare una campagna elettorale che il centrodestra cercherà di monopolizzare con il tema della sicurezza? “Il tema della sicurezza è importante, non va di certo sottovalutato – dice Galimberti -. Credo che a Varese esista, evidente, un grosso problema legato al degrado urbano. Se si migliora la qualità urbana della città, allora si risponde anche al problema della sicurezza. Maggior decoro, più qualità, ma anche maggiore attenzione da parte della polizia locale, in centro e nei quartieri, è il modo per cambiare la città e superare il degrado degli ultimi anni”.

 

30 settembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs