Varese

Gallarate, Torna la rassegna Duemilalibri e guarda “Oltre le mura”

La presentazione oggi a Gallarate

La presentazione oggi a Gallarate

Dal 10 al 18 ottobre 2015, a Gallarate torna duemilalibri – Giornate del libro e degli autori, giunto alla sua XVI edizione. duemilalibri promosso dal Comune di Gallarate – Assessorato alla Cultura, col patrocinio di Regione Lombardia, rientra all’interno del vasto programma di OFFICINA CONTEMPORANEA [OC] – Sistema Culturale Urbano, il progetto sostenuto da Fondazione Cariplo ed elaborato da undici istituzioni attive nella città di Gallarate nei diversi ambiti che contraddistinguono la cultura contemporanea.

Il vasto programma spazia dalle presentazioni di libri, agli incontri con importanti personalità della cultura, agli spettacoli, a iniziative appositamente studiate per le scuole. Il tema che caratterizza l’edizione di quest’anno Oltre le mura intende condurre lo sguardo oltre i confini convenzionali, le frontiere geografiche, politiche, culturali e linguistiche.

È in questa ottica che s’inserisce la presentazione del volume Antonio Ligabue, l’uomo. La vita disperata e il genio artistico “dal matt” – domenica 11 ottobre, ore 21.00, al Museo MA*GA. Gli autori Ezio Aldoni e Giuseppe Caleffi ripercorreranno la vicenda del grande pittore padano che è stato capace di andare oltre le etichette e le categorie entro le quali è stato rinchiuso per tutta la sua esistenza.

Lunedì 12 ottobre, ore 18.00, nella Sala Martignoni, Silvestro Pascarella e Davide Caforio, parleranno de La rivoluzione della verità. Un viaggio nell’Afghanistan di oggi un reportage nello stile del giornalismo narrativo ma anche un diario di momenti di vita, di incontri e di impressioni personali raccolti in Afghanistan.

Una toccante testimonianza dal mondo dell’Alzheimer è quello che Michele Farina, giornalista del Corriere della Sera, racconta nel sul libro Quando andiamo a casa? Mia madre e il mio viaggio per comprendere l’Alzheimer. Un ricordo alla volta (venerdì 16 ottobre, ore 15.00, all’Università del Melo), un’inchiesta unica nel suo genere, che descrive l’Italia dell’Alzheimer attraverso le vicende di pazienti, famiglie, operatori, ricercatori, strutture, associazioni.

La storia del contrabbando sarà al centro dell’incontro con Sergio Scipioni e Andrea Fogarollo, autori del libro Storie di confine e di contrabbando (sabato 17 ottobre, ore 16.30; Ridotto Teatro Condominio) che ricorderanno, con episodi realmente accaduti, quanto superare le frontiere fisiche tra nazioni per traffici illeciti fosse, anche in tempi recenti, fondamentale per sbarcare il lunario e tirare avanti.

A seguire, alle ore 18.00, si terrà un ricordo di Sebastiano Vassalli, recentemente scomparso. Il critico letterario Giovani Tesio presenterà il suo ultimo romanzo Io, Partenope. Al teatro del Popolo, domenica 18 ottobre, ore 11.30, ospiterà Nicola Lagioia, parlerà del suo libro La ferocia col quale ha vinto il Premio Strega 2015.

Tra gli incontri di duemilalibri si segnala quello con Paola Capriolo (lunedì 12 ottobre, ore 21.00, Sala Martignoni) nel quale la scrittrice milanese, collaboratrice delle pagine culturali del Corriere della Sera, presenterà Mi ricordo, la sua ultima fatica editoriale.

La vicenda della famiglia Agnelli, sarà analizzata (domenica 11 ottobre, ore 18.00; Ridotto Teatro Condominio) da Gigi Moncalvo autore del libro Agnelli segreti. Peccati, passioni e verità nascoste dell’ultima «famiglia reale» italiana. L’autore, dopo essersi precedentemente occupato dei retroscena legati all’eredità Agnelli, svelerà altre verità riguardanti Gianni e Marella, nonché il ruolo dei misteriosi “consiglieri-cortigiani”.

Doppio appuntamento martedì 13 ottobre. Alle 18.00, al Teatro del Popolo, Franco Buffoni, vincitore del Premio Viareggio Rèpaci 2015, nel suo libro O Germania dedicherà una riflessione in versi e prosa alla nazione oggi più potente del continente, rivelandone difetti nascosti ma anche pregi insospettabili.

Alle 21.00, al Museo MA*GA, Claudio Argentiero dialogherà con Ferdinando Scianna, uno dei fotografi italiani più importanti e conosciuti a livello internazionale.

Domenica 18 ottobre, ore 18.00, al Teatro del Popolo, Antonia Arslan incontrerà il pubblico e parlerà del suo romanzo Il rumore delle perle di legno che racconta della sua infanzia in Italia, di sua madre, del genocidio armeno.

Molto ricco è il programma di spettacoli, che si aprirà sabato 10 ottobre, alle 21.00. Al Teatro Condominio, si terrà il concerto della pianista Irene Veneziano con l’Orchestra Accademica, a favore della musicoterapia e del progetto “Le Arti per le Terapie” dell’Accademia Musicale Camille Saint-Saëns, con musiche di Gerschwin e Shostakovich (biglietto 10 Euro).

Alle ore 9.00 e alle ore 11.00 di giovedì 15 ottobre, il Teatro del Popolo ospiterà Il quadro magico l’operetta per ragazzi composta da Paolo Liga, interpretata dal Coro voci bianche della corale arnatese. Liberamente tratta da un racconto di Marco Senaldi, si racconta di una maga che nel 1615, per rimediare alle malefatte di un suo collega cattivo, dipinge un quadro, con il quale invierà nel futuro dei giorni nostri un ragazzo, affidandogli il compito di trovare l’ingrediente mancante di una formula magica.

Sabato 17 ottobre, ore 21.00, al Teatro del Popolo andrà in scena Cardenio. Spettacolo biografico su Gerolamo Cardano, su testo di Romeo Tofani, interpretato da Andrea Tibaldi e Sarah Collu, per la regia di Serena Nardi. In esso si narra la vita avventurosa e molto travagliata di una delle più affascinanti e poliedriche figura del Rinascimento italiano.

Domenica 18 ottobre, ore 10.45, al Teatro Condominio, dopo il successo degli anni passati si ripropone il Concerto per coro di clarinetti. In memoria di Aldo Roscio, unico nel suo genere, con 50 clarinettisti provenienti da diverse realtà che si uniranno in un unico ensemble dando vita a pagine di musica appartenenti a molteplici generi e compositori.

Sempre domenica 18 ottobre, ore 21.00, al Teatro Condominio, gran finale con Danzando Bach. Le musiche del grande compositore barocco tedesco, suonate dal violino di Carlo Bellora, si sposeranno con le coreografie di Rebecca Pesce, Stefania Trivellin, Simone Magnani interpretate dai danzatori del percorso coreutico contemporaneo “Artichoke – DanzaInScena – Proscaenium”.

Fin dalla sua prima edizione, duemilalibri ha sempre avuto un occhio di riguardo al mondo della scuola. Anche quest’anno sono stati organizzati appuntamenti appositamente pensati ad accompagnare il percorso didattico. Tra questi, mercoledì 14 ottobre, ore 10.00, al Teatro del Popolo si prenderà in esame il desiderio dell’uomo di superare i confini della terra e di rivolgersi verso lo spazio. Luigi Pizzimenti, in Progetto Apollo. Il sogno più grande dell’uomo, racconterà , la storia della conquista umana dello spazio, dai pionieri come Oberth e Ciolkovskij a Wernher Von Braun, a tutte le missioni Apollo. Quindi, Paolo Attivissimo con Luna? Sì, ci siamo andati!, affronterà e smonterà con i fatti, le principali tesi di chi sostiene che gli sbarchi umani sulla Luna furono una messinscena.

Al Teatro del Popolo, sabato 17 ottobre, ore 10.00, Giorgio Sironi col libro Mercenario della ricerca. Evoluzione dello studioso di fisica tra il 1900 e il 2000, delineerà la figura del ricercatore, seguendone la sua trasformazione nel metodo di lavoro e nella percezione del grande pubblico.

Duemilalibri avrà un’appendice domenica 25 ottobre. Al Museo MA*GA, alle ore 11.00, Romano Oldrini incontrerà i finalisti del Premio Chiara 2015, Mauro Covacich, Alberto Nessi, Francesco Recami.

 

 

30 settembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs