Somma Lombardo

Somma Lombardo, Si chiude centenario Siai Marchetti, orgoglio varesino

Volandia

Volandia

Si è concluso oggi a Volandia, con un grande successo di pubblico il ciclo di eventi legato al Centenario Siai Marchetti. A dimostrazione dell’importanza di questa giornata che ha voluto rendere merito a un’azienda storica che rappresenta, insieme ad altre aziende aeronautiche, il vanto del territorio della Provincia di Varese, la presenza autorevole del capo di Stato Maggiore  Gen. Preziosa che ha visitato con grande interesse ed entusiasmo per la prima volta il Parco e Museo del Volo, accompagnato del Presidente della Fondazione museo dell’Aeronautica, ing. Marco Reguzzoni.

Immancabile taglio di nastro per il nuovo allestimento dedicato agli idrovolanti e in particolare al bellissimo Siai 80 bis che di proprietà della Provincia Autonoma di Trento resterà per lungo tempo esposto nei padiglioni di Vizzola Ticino. Un altro “gioiello” che va ad arricchire la collezione di velivoli esposti, cresciuta in maniera costante fin dall’apertura di Volandia: ad oggi sono infatti circa 100 le macchine presenti, comprensive di quelle esposte e di quelle in fase di restauro.

Ad aprire la conferenza un breve filmato originale rievocativo della Crociera Atlantica di Italo Balbo, introdotto dal saluto del presidente Reguzzoni che ha sottolineato come la presenza del Capo di Stato Maggiore Generale  Preziosa a Volandia “dia onore e prestigio al nostro museo.

Un ringraziamento – dice Reguzzoni – va sia all’Aeronautica che al nostro territorio che ha creduto nel progetti di Volandia e ha contribuito a farle spiccare il volo. Nel nostro museo – prosegue Reguzzoni – in tanti vedono la realizzazione dei propri sogni e oggi è un momento importante per glorificare gli sforzi di tutti. Essere qui oggi dimostra che c’è stato un passato su cui si può e si deve costruire il futuro. Volandia ne è un importante esempio”.

L’ing. Giuseppe Orsi, presidente del Comitato Siai ha ricordato le numerose iniziative che si sono susseguite tra giugno e settembre in ricordo dell’azienda sestese e della sua storia.

Al Gen. Preziosa, il compito di illustrare lo stretto rapporto della Siai con l’Aeronautica “Sono contento di essere qui – dice il Capo di Stato Maggiore – perché stiamo valorizzando la vita della Siai e della vita del Paese. Perché la Siai e tutte le trasformazioni avvenute in seguito, sono state un pezzo di storia di questo Paese: senza storia e radici non può esserci progresso e futuro”.

L’intervento di Riccardo Comerio Presidente di Confindustria UNIVA si è concentrato sull’importanza industriale del distretto varesino nel settore aeronautico, argomento ripreso anche dal sindaco di Sesto Calende ing. Marco Colombo e dalle rappresentanze industriali intervenute quali la Dott. sa Claudia Mona e l’ing. Brandelli.

A chiusura il contributo istituzionale dell’avv. Claudio Tovaglieri, presidente del Comitato scientifico di Volandia,  che ha ricordato le molteplici iniziative messe in campo dalla Fondazione Museo dell’Aeronautica per diffondere la cultura aeronautica nel territorio, raccogliendo anche il desiderio di molti di costituire un gruppo di lavoro per esaminare la fattibilità di costruire una replica del più importante aereo mai realizzato in Italia: il  Siai 55, quale immemorabile testimone della storica fabbrica.

26 settembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs