Varese

Varese, Una serata Sestero dedicata al “Sogno di Bebe Vio”

La schermitrice Beatrice Vio

La schermitrice Beatrice Vio

Sestero Onlus, Fondazione Giacomo Ascoli, Rugby Varese presentano, in collaborazione con Comune e Provincia di Varese e Università dell’Insubria la serata “Il sogno di Bebe Vio”, con ospiti Ettore Masin e Nicoletta Tinti.

Una serata in programma venerdì 2 ottobre alle 20.45 nell’aula magna dell’Università dell’Insubria, in Via Ravasi a Varese, dove la schermitrice paralimpica neo campionessa del mondo Bebe Vio si presenterà con il suo libro “Mi hanno regalato un sogno”. Per la storia di Bebe e il suo talento di raccontare e raccontarsi anche se fosse una serata “one girl show” sarebbe già tanta roba. Ma al contatto per organizzare la serata definendo la data, l’atleta di Mogliano Veneto chiese di non essere da sola, per di più non varesina. Ad un pensiero così nobile è stato facile rispondere con altre due storie e molto altro che regaleranno al pubblico in sala immagini ed emozioni portatrici sane di dignità, coraggio e determinazione

Con Bebe sul palco e in video ci saranno la ballerina speciale Nicoletta Tinti che ha cercato e ritrovato la gioia di danzare in piedi e il piccolo grande uomo Ettore Masin che ha cercato e ritrovato “l’aria sulla faccia” e dal prossimo inverno potrà condividere con i suoi genitori vacanze e fine settimana sulla neve sciando su piste accessibili in assoluta sicurezza.

Ma nella chiacchierata all’Insubria, con la colonna sonora offerta dalla splendida Giusy Consoli e dal musicista Matteo Goglio, protagonisti saranno i varesini impegnati in Congo nel sostenere l’attività scolastica e sportiva di tanti bambini ai quali hanno portato le maglie donate dal Gruppo Varesino Allenatori Calcio.

Il Rugby Varese che presenterà la maglia per la nuova stagione dell’intero e corposo settore giovanile bianco rosso nell’anno del quarantesimo di fondazione della società, disegnata per l’occasione proprio da Bebe Vio in versione artista.

I due parchi giochi inclusivi in embrione nei Comuni di Malnate e Besozzo per i quali genitori e Istituzioni stanno facendo squadra condividendo percorso e obiettivo. Una serata senza limiti e barriere, neanche tra palco e platea, tutti protagonisti, per raccontarsi o ascoltare.

Un evento che nasce bene perché condiviso dall’associazione di promozione sociale Sestero, Fondazione Giacomo Ascoli, Rugby Varese e art4sport Mogliano Veneto, patrocinato dall’Università dell’Insubria, dal Comune e la Provincia di Varese e la collaborazione di: Gruppo Alpini Varese, Comune di Orino, G.S. Berti Bedero Valcuvia, CONI Varese, Rotary Club Varese Ceresio, Rotaract Club Zona Olona, AIAS Busto Arsizio Handicap Sport Varese, Associazione “Il sorriso di Luca e Martino”, Associazione “La casa di Paolo”, Associazione Africa & Sport”, Associazione “con Andrea”, Associazione “+ di 21”, Vharese, Freerider Sport Events, PAD Cuffie Colorate Busto Arsizio, Associazione Lost camp Nicolò Ettore KV. Una bella squadra per una bella serata ad entrata libera con scaletta a braccio e partecipazione a cuore.

25 settembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs