Varese

Varese, Salta convegno su diritti gay. Nel mirino dei consiglieri Ncd

famiglianaturaleUna lunga giornata di polemiche nei confronti del convegno sui diritti di gay e lesbiche che si doveva svolgere nella Sala Matrimoni del Comune di Varese. Ma questa sera è arrivato l’annuncio degli organizzatori del convegno: non si svolgerà.

Una brevissima comunicazione per dire che “il convegno previsto per il 18 settembre a Palazzo Estense in collaborazione con il Comune di Varese con la Senatrice Monica Cirinnà è stato annullato a causa di una improvvisa convocazione in aula per lo stesso giorno”.

Una notizia che mette fine alle polemiche che si erano registrate nel pomeriggio. Durissimo l’attacco al convegno e alla collaborazione del Comune arrivato dalle file del gruppo consigliare del Nuovo Centro Destra di Varese. “Ci sembra fuori luogo che il Comune dia patrocinio e Sala Matrimoni al convegno”, aveva tuonato il consigliere comunale Ncd Matteo Giampaolo. “Non capisco come un’amministrazione di centrodestra che difende i valori della famiglia tradizionale possa fare una scelta del genere”. Giampaolo aveva anche sottolineato come trovasse “fuori luogo che fosse stato dato un luogo così simbolico come la Sala Matrimoni del Comune”.

A Giampaolo aveva fatto eco anche il consigliere Stefano Crespi, consigliere comunale Ncd: “Una scelta davvero discutibile il sostegno del Comune al convegno, quando il Consiglio comunale si era espresso contro il registro delle coppie di fatto, pronunciandosi in favore della famiglia tradizionale”. Crespi si pronuncia contro patrocinio e contributo al convegno: “Una cosa totalmente in contrasto con le linee di questa amministrazione e del Consiglio comunale”.

16 settembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs